Michael Jackson, viso di plastica per colpa del padre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Febbraio 2015 12:24 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2015 12:24
Michael Jackson, la verità sul suo viso di plastica

Michael Jackson

LOS ANGELES – “Devi smetterla con le operazioni di plastica! Il pubblico non ti riconosce più”. Così il manager Frank Di Leo strillò a Michael Jackson, quando il re del pop aveva già cambiato i suoi lineamenti. La reazione di Michael, che aveva 30 anni, lasciò Di Leo di stucco. Jackson si era sottoposto a varie operazioni (si era cambiato il naso, il taglio degli occhi, gli zigomi, la bocca). Tutti pensavano fosse un rifiuto della sua identità afro-americana, e per questo era stato anche molto criticato. Ma in lacrime il giovane confessò al suo manager che invece voleva togliersi dalla faccia ogni possibile somiglianza con il padre, Joseph: “Devo cancellarlo, devo tagliarlo. Ancora adesso quando mi guardo allo specchio vedo le sue sembianze, non lo sopporto”.

Michael Jackson era l’ottavo di dieci figli nati dal matrimonio fra Katherine e Joseph Jackson. Da piccolo si era affermato come cantante con i fratelli nel gruppo Jackson 5, e proprio in quel periodo il padre lo avrebbe picchiato senza pietà, spesso ricorrendo anche alla cinghia del pantaloni. Solo dopo molti anni Michael rivelò quegli abusi.