Mondiali 2018, Robbie Williams non canterà “Party like a Russian”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 giugno 2018 8:10 | Ultimo aggiornamento: 22 giugno 2018 12:09
Party like a russian

Mondiali 2018, Robbie Williams non canterà “Party like a Russian” (foto Ansa)

MOSCA – Robbie Williams [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] non canterà “Party like a Russian” alla cerimonia di inaugurazione dei Mondiali 2018 in Russia.

Il brano aveva suscitato un gran vespaio in Russia quando era uscita. È lo stesso cantante a spiegare la situazione: “Vorrei cantare Party Like A Russian, purtroppo mi è stato chiesto di non farlo”. Poi però si è corretto: “In realtà non ha nulla a che fare con quello che mi hanno chiesto, ma col fatto che canterò le mie hit più note”. Nella canzone c’è una strofa che destò un certo scalpore:”Ci vuole un uomo con una certa reputazione per prendere il denaro da tutta una nazione intera, non c’è rifiuto né discussione, sono un Rasputin moderno”.

Alcuni media in Russia vi avevano visto una chiara allusione al presidente Vladimir Putin. Williams aveva subito gettato acqua sul fuoco dicendo che “la canzone non era assolutamente su Putin”. C’è da dire che negli ultimi anni Williams si è esibito diverse volte in Russia, animando party privati di ricchi russi. Dopo aver detto di amare la Russia ha assicurato che per lui è un “onore” esibirsi all’inaugurazione della Coppa del Mondo, un evento che avrà un’eco planetaria.