Natale, niente concerto in Vaticano per il “divorziato” Al Bano

Pubblicato il 8 Dicembre 2009 15:43 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2009 15:43

Al Bano Carrisi

Al Bano non potrà cantare a Natale in Vaticano: il cantante pugliese deve infatti scontare il “peccato” di essere divorziato. Ma l’ex marito di Romina Power non ci sta: «Non sono un appestato, non mi sento tale. E quindi contesto apertamente questa forma di emarginazione che mi è stata imposta dalle gerarchie ecclesiastiche».

Albano Carrisi si lamenta per una situazione che va avanti «da anni»: da quando ha divorziato dall’ex moglie il cantante non è stato «più chiamato all’iniziativa del Natale in Vaticano».

«Contro di me – spiega l’artista di Cellino San Marco – è scattato un vero e proprio veto per tutte le iniziative collegate alla Chiesa. La mia colpa? Essere un divorziato e a nulla conta il fatto che io ho subito questa situazione e che la mia vita è stata improntata sempre al contatto con Dio e ad una fede da buon cristiano quale ritengo di essere».

La rigidità della Chiesa è stata un ostacolo per Al Bano anche in occasione del battesimo di una delle sue figlie: «Avevo scelto due ottimi amici come padrini, Pippo Baudo e Rita Dalla Chiesa, ma entrambi erano divorziati e quindi non sono stati autorizzati a partecipare con tale ruolo alla cerimonia religiosa. E di recente non ho potuto battezzare il figlio di un mio carissimo amico di Brindisi perché sono divorziato».

«Io ho profondo rispetto per la libertà di tutti – insiste – ma non capisco perché debba essere discriminato in questo modo per non aver fatto nulla di male».

Il cantante rivendica infine uno stile di vita in sintonia con i dettami della fede cattolica: dalla frequentazione con Giovanni Paolo II alla conoscenza di padre Pio negli anni Cinquanta, fino alla grande amicizia con Madre Teresa di Calcutta.