Norma Miller è morta a 99 anni: la regina dello swing ballò per Count Basie, recitò per i fratelli Marx

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 maggio 2019 8:55 | Ultimo aggiornamento: 7 maggio 2019 8:55
Norma Miller è morta a 99 anni: la regina dello swing ballò per Count Basie, recitò per i fratelli Marx

Norma Miller è morta a 99 anni: la regina dello swing ballò per Count Basie, recitò per i fratelli Marx

ROMA – Ballava ancora a quasi cent’anni di età: anche questo spiega la verve e la longevità di Norma Miller, la regina dello swing, deceduta a 99 anni nella sua casa a Fort Myers in Florida. Una vera star di origini poverissime che già da piccola danzava sul marciapiede di fronte al Savoy Ballroom, mitico locale di Harlem, prima di essere ingaggiata per davvero a soli 12 anni. Ballò insieme a tutte le più grandi orchestre jazz dell’epoca, da Duke Ellington a Benny Goodman passando per Count Basie, il “più grande” per lei.

E’ stata l’ultima attrice vivente a recitare per i fratelli Marx, il suo ingresso nel cinema dei bianchi: nel 1937 partecipò al film “Un giorno alle corse”, quando ancora gli artisti afroamericani erano invisibili o relegati ai ruoli di servitori. Come andò l’aveva raccontato lei stessa a Repubblica nel 2016: “Allora i film di Hollywood avevano attori bianchi. Ma per catturare anche il pubblico dei neri, venivano inseriti numeri di ballo e musica black senza grandi connessioni con la trama. Per cui non ho partecipato davvero al set: sono andata lì e ho fatto il mio numero assieme ad altri. Dei Marx sul set c’era solo Harpo. Che nella vita era muto esattamente come i personaggi che interpretava”. 

Pioniera della danza jazz – quella definita dai funambolici volteggi del “lindy hop”, un ballo che nei ’30 e ’40 aveva fatto la fortuna di locali entrati poi nella leggenda come il Savoy Ballroom appunto e il Cotton Club – fu anche paladina dei diritti civili. Il revival della musica degli anni ruggenti del jazz le restituì una meritata visibilità. (fonte La Repubblica)