Pausini, album piratato: grazie del manager alla Finanza

Pubblicato il 24 Novembre 2011 21:56 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2011 22:42

ROMA, 24 NOV – ''Apprendo dai media che esistono persone indagate e la sorpresa e' stata scoprire che potrebbe essere coinvolto un collaboratore di Laura, una persona con cui Laura stessa ha costruito negli anni un rapporto umano e professionale che si e' interrotto con questo tour, a causa di differenti vedute sul piano artistico, come spesso accade. Spero che cio' non corrisponda a realta'.

Le notizie relative a dissapori con il Direttore musicale Paolo Carta sono del tutto estranee alla questione principale'': cosi' il manager di Laura Pausini, Riccardo Benini ha commentato le notizie pubblicate dai media sull'intervento della Guardia di Finanza e all'Operazione Inedito. L'operazione ha portato alla denuncia di due persone e al sequestro di circa 22.500 opere musicali, tra cui brani dell'album 'Inedito' di Laura Pausini, di cui erano stati messi in rete tre brani che sono stati rimossi. Nel'inchiesta risulta indagato l'ex chitarrista della Pausini, Gabriele Fersini. Il suo allontanamento dal gruppo che accompagna la Pausini era stato oggetto di un dibattito tra i fan della cantante, alcuni dei quali l'hanno accusata di avere 'silurato' Fersini per dare più spazio al fidanzato, Paolo Carta, chitarrista e direttore musicale.

Il manager ha ringraziato la Guardia di Finanza che ''a seguito della denuncia contro ignoti presentata da Warner Music, casa discografica di Laura Pausini, ha predisposto un'indagine ad ampio raggio, imponente e molto articolata, a tutela delle registrazioni inedite e dei molteplici aventi diritto e, piu' in generale, incrementando il contrasto istituzionale alla pirateria informatica, che ha dilaniato l'intero comparto dell'industria fonografica negli ultimi anni''. Benini ha poi auspicato che ''questo possa costituire un precedente esemplare per la protezione del diritto d'autore e dei diritti connessi anche nel campo musicale''.

E ancora: ''Come ben chiarito dalla stessa Pausini in conferenza stampa, l'ingaggio di Nicola Oliva (chitarrista, n.d.r.) ha portato maggiore coesione artistica con il resto della band, che dal prossimo 22 dicembre sara' per un anno in tour, ogni sera in una diversa citta' del mondo con l'Inedito World Tour''.