Quincy Jones, la “colonna sonora” dell’uomo nello spazio

Pubblicato il 23 Luglio 2009 1:49 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 1:49

Quincy Jones, trombettista jazz e produttore musicale ha un rapporto unico con lo spazio.

Quando gli astronauti dell’Apollo 11 stavano per mettere piede sulla Luna, infatti, la canzone che sentivano era “Fly Me To The Moon”, cantata da Frank Sinatra e arrangiata proprio da Jones.

E il musicista di Chicago, nel frattempo, era in studio a registrare un altro classico “extraterrestre”: “Walking in space” che gli è valso uno dei 26 Grammy vinti in carriera.

Proprio Walking in Space, è  stata la musica utilizzata come sveglia dall’astronauta Leland Melvin durante la missione sullo Shuttle Atlantis nel 2008.

Ma se le canzoni di Quincy Jones volano in orbita, il musicista resta con i piedi ben piantati per terra:«Non andrei sulla Luna a nessun prezzo. A 76 anni, non ho neppure la patente».