R. Kelly, l’ex fidanzata Kitti Jones: “Ero uno dei suoi animaletti domestici”

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 marzo 2018 5:03 | Ultimo aggiornamento: 30 marzo 2018 20:21
R. Kelly, l'ex fidanzata Kitti Jones: "Ero uno dei suoi animaletti domestici"

R. Kelly, l’ex fidanzata Kitti Jones: “Ero uno dei suoi animaletti domestici”

CHICAGO – Il rapper R. Kelly di nuovo nell’occhio del ciclone: dopo le accuse legate a molestie sessuali, l’ex fidanzata Kitti Jones sostiene di essere stata trattata dal cantante come “uno dei suoi animaletti domestici”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Kitti Jones, ha parlato della relazione nel documentario “R. Kelly: Sex Girls and Videotapes” in onda nel Regno Unito sulla BBC, in cui si racconta il passato turbolento del cantante “maledetto” statunitense.

La Jones, che ora ha 34 anni, ha raccontato che Kelly trattava le ragazze come “animali domestici” e come è stata presentata a una del giro nel 2013, dopo essersi trasferita con il cantante a Chicago.

“Era vestita come me, diceva le stesse cose, aveva gli stessi atteggiamenti ed è stato allora che ho capito che mi stava preparando a diventare uno dei suoi “animaletti”, scrive il Daily Mail.

La donna ha aggiunto dettagli scabrosi: “Kelly l’ha fatta strisciare sul pavimento, l’ha fatta venire verso di me per poi praticarmi del sesso orale. Successivamente mi ha detto: questo è il mio fottuto animale domestico, l’ho addestrato. Ti insegnerà come stare con me”.

Nel 2008 Kelly è stato dichiarato non colpevole dopo l’accusa di filmare e fotografare incontri sessuali con una ragazzina di 14 anni. Nel processo aveva riferito di aver raggiunto accordi extragiudiziali con altre donne, tra cui nel 1996 Tiffany Hawkins, la quale ha ammesso di avere avuto una relazione sessuale con lui da quando aveva 15 anni.

In molti, tuttavia, lo avevano accusato di aver organizzato una sorta di “setta” in cui controllava le ragazze dicendo loro cosa indossare e quando potevano utilizzare il telefono. La famiglia di una delle amanti di Kelly aveva affermato che la teneva in ostaggio, era una schiava del sesso ma in un video Joycelyn Savage, questo il suo nome, disse che stava “benissimo”.

Nel documentario della BBC, la Jones ha anche raccontato che il cantante controllava l’abbigliamento, voleva che in pubblico le ragazze indossassero pantaloni larghi così da non attirare l’attenzione di altri uomini.

Non solo, ha sostenuto che se avesse disobbedito, Kelly l’avrebbe “schiaffeggiata”. Sempre nel documentario, Lovell Jones, un’ex ballerina di supporto del cantante, lo ha descritto come “Jekyll and Hyde”,e “un po’ perverso”.