Red Canzian dei Pooh, macchia sospetta al polmone: “Era un segreto, mi hanno operato per un tumore”

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 aprile 2018 10:57 | Ultimo aggiornamento: 25 aprile 2018 10:57
Red Canzian dei Pooh, macchia sospetta al polmone: "Era un segreto, mi hanno operato per un tumore"

Red Canzian dei Pooh, macchia sospetta al polmone: “Era un segreto, mi hanno operato per un tumore”

TREVISO –  Paura per Red Canzian, storico bassista dei Pooh. Il musicista ha raccontato su Facebook di aver appena sconfitto il cancro: è stato operato nelle scorse ore all’ospedale di Treviso e solo ora che il peggio è passato ha deciso di rivelarlo ai fan.

In un video intitolato “il mio piccolo segreto” Red Canzian rassicura i fan: “Ora sto bene”, dice. E appare sorridente in un letto d’ospedale, mentre affronta un “discorso” difficile “sulle improvvise cadute che ogni tanto la vita ci riserva”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

“Due settimane fa – racconta Canzian – attraverso una Tac di controllo, mi è stato diagnosticato un nodulo sospetto nel polmone sinistro… probabile metastasi di un melanoma tolto ancora nel 2001… Quando me l’hanno detto ho visto improvvisamente crollare il mondo intorno a me, e il primo pensiero è stato: Ma come, sono quasi due anni che lavoro a preparare questo concerto, e proprio adesso, che sta per partire il tour, mi deve capitare una cosa del genere? Poi mi sono attaccato al telefono, per capire cosa fare, come fare e soprattutto quando fare… e tutto è diventato una corsa affannosa…”.

“In questo turbinio di situazioni, giovedì 12 aprile mi ritrovo ricoverato e la mattina dopo, alle 7.45, entro in sala operatoria – racconta – La mia paura più grande era per la voce… ‘e se mi succede come dopo l’operazione di tre anni fa che per un mese non parlavo?’ Invece, grazie a Dio, e alla bravura di tutta l’equipe medica, tutto è andato bene…”.

Ora Red sta bene ed è pronto per partire per l’atteso tour “Testimone del Tempo”. Mai come ora, conclude il bassista dei Pooh, “ho il bisogno di incontrarvi e condividere con voi emozioni lontane nel tempo e vicine nel cuore”.