Roger Daltrey perde la voce, gli Who interrompono il concerto di Huston

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Settembre 2019 18:24 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2019 18:24
Roger Daltrey e Pete Townshend

Roger Daltrey e Pete Townshend (Ansa)

ROMA – Gli Who costretti ad interrompere il concerto di Houston. Roger Daltrey, il cantante della storica band britannica nata a Londra nel 1964, all’improvviso si è ritrovato quasi completamente afono.

La band ha dovuto interrompere il concerto nella città texana dopo soli otto brani. Il 75enne cantante della leggendaria band, mentre i colleghi lasciavano il palco, ha annunciato: “Mi sa che devo fermarmi, finché sono ancora in tempo”. A spiegare quello che è successo è stato poi il chitarrista Pete Townshend (unico membro originale rimasto nella band insieme a Daltrey ndr) che si è scusato col pubblico spiegando che “Roger davvero in questo momento non può neanche parlare”.

Al microfono, Townshend ha detto “Mi dispiace davvero tanto. Prima dello spettacolo è stato visitato da un dottore. Sapete, ha cantato così fottutamente bene durante questo tour. Non so che c****o stia succedendo. È sempre stato al massimo della sua forma“. Il chitarrista ha poi promesso che la band recupererà il concerto in Texas, rispettando i biglietti acquistati con un nuovo concerto da riprogrammare.

Intanto però gli Who hanno cancellato anche altri due concerti dei 29 previsti all’interno del tour nordamericano “Moving On!”, partito in maggio da Grand Rapids nel Michigan e che si concluderà a fine ottobre. Daltrey e Townshend sono gli ultimi due membri originari rimasti, del gruppo “padre” del movimento mod. Insieme a loro c’erano il bassita John Entwistle morto nel 2002 e il batterista Keith Moon.

Fonte: TgCom