Sciopero a New York: stagione lirica a rischio

Pubblicato il 9 Gennaio 2012 22:11 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2012 22:22

NEW YORK, 9 GEN – Il braccio di ferro tra New York City Opera e i sindacati che rappresentano i musicisti mette a rischio l'intera stagione lirica. Gli artisti dell'orchestra e del coro hanno incrociato le braccia annunciando attraverso la portavoce Risa Heller di aver cancellato la prova generale per la prima della Traviata di Verdi, in programma per il 12 febbraio, e che non riprenderanno l'attivita' sino a che non si trovera' un accordo.

Secondo Geil Kruvand, presidente del comitato di negoziazione sindacale che rappresenta l'orchestra, si tratta di "una campana che suona a morto per uno dei tesori culturali della citta'".

Il City Opera e' ora operativo con un budget molto risicato. Per questo il general manager e direttore artistico George Steel ha fatto sapere che l'unica possibilita' di sopravvivere e' pagare gli artisti solo per il lavoro effettivamente svolto.