Sony non potrà più pubblicare i testi di Battisti

Pubblicato il 10 Novembre 2011 14:08 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2011 14:15

ROMA, 10 NOV – La Sony Music Entertainment Italy S.p.a. non potra' piu' pubblicare i testi delle canzoni di Lucio Battisti. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano. La Sony aveva riprodotto a stampa nei libretti accompagnatori dei cd Le avventure di Lucio Battisti e Mogol 1 e 2, senza autorizzazione della Edizioni Musicali Acqua Azzurra S.r.l., societa' intestataria dei diritti di utilizzazione economica delle opere dell'artista, ben 76 testi di canzoni di Lucio Battisti (da 'Mi ritorni in mente' a 'Emozioni'; da 'I giardini di marzo' a 'Il mio canto libero').

Il Tribunale di Milano, sezione specializzata in materia di proprieta' industriale e intellettuale, con sentenza n. 13156 del 7 novembre 2011, ha anche ordinato alla Sony Music Entertainment Italy S.p.a. di ritirare dal commercio tutti i cd, condannandola a risarcire il danno in favore della Edizioni Musicali Acqua Azzurra. La sentenza del Tribunale di Milano e' destinata a fare molto rumore nel settore dell'editoria musicale. Infatti sono sempre piu' frequenti i casi di riproduzione abusiva dei testi delle canzoni, amplificati negli ultimi anni dalla diffusione di internet. ''Il Tribunale di Milano – spiega l'avv. Simone Veneziano, legale della Edizioni Musicali Acqua Azzurra S.r.l. – ha dichiarato che, riproducendo a stampa il testo letterario delle canzoni di Lucio Battisti senza alcuna autorizzazione, la Sony Music Entertainment Italy S.p.a. ha violato i diritti esclusivi di utilizzazione economica della Edizioni Musicali Acqua Azzurra S.r.l.''.