Allo stadio Olimpico di Torino si alza il sipario, con gli U2 è “Beautiful Day”

Pubblicato il 6 agosto 2010 22:18 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2010 23:34

Una festa. Alle 21,30 di venerdì 6 agosto allo Stadio Olimpico di Torino si è alzato il sipario e il primo appuntamento del nuovo Tour ‘360°) 2010 degli U2 ha avuto inizio. Serata calda, non una nuvola, Bono in piena forma dopo l’intervento chirurgico in Germania.

Le danze si sono aperte con ‘Space Oddity’ di David Bowie e Bono ha cominciato a correre sulla passerella che circonda il palco. Poi le note elettroniche di ”The Return of the Stingray Guitare’ per poi entrare nel vivo nella lingua musicale degli U2 con ‘Beautiful Day’, praticamente il primo vero brano del gruppo della serata.

Ad accogliere all’entrata sul palco, Bono, The Edge e gli altri, è stato un regalo fatto al gruppo dai fan sistemati nella red zone sotto il palco, ovvero il disegno della bandiera irlandese realizzato alzando in alto cartoncini bianchi, arancioni e verdi. Poi è stata la volta di ‘Magnificent the Get on Your Boots’, per proseguire con 23 brani, compresi i due attesissimi inediti, ‘North Star’ e ‘Glastonbury’ già finiti su Youtube in questi giorni per via dei fan altamente tecnolocizzati che non li hanno mollati un attimo dall’inizio delle prove di lunedi’.

Migliaia di persone, rimaste fuori dallo stadio Olimpico di Torino, hanno accolto con un boato le prime note del concerto degli U2. Molti hanno parcheggiato l’auto nelle vicinanze e con sportelli e finestrini aperti ascoltano il concerto. Lo stadio è stato letteralmente preso d’assalto. Tutti i bar e i locali nelle vicinanze, affollatissimi, hanno fatto affari d’oro così come i chioschi mobili davanti all’Olimpico.