Talk Talk, è morto il cantante Mark Hollis: “It’s My Life” brano simbolo degli anni 80 VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 25 febbraio 2019 22:47 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2019 2:34
Talk Talk, è morto il cantante Mark Hollis: "It's My Life" brano simbolo degli anni 80 VIDEO

Talk Talk, è morto il cantante Mark Hollis: “It’s My Life” brano simbolo degli anni 80

LONDRA – E’ morto Mark Hollis, il cantante e leader dei Talk Talk, band simbolo degli anni Ottanta. Con lui se ne va un pezzo di quel decennio. Non ci sono ancora conferme ufficiali ma la notizia sta girando sui social con diversi personaggi del mondo della musica che hanno espresso il loro cordoglio.

Hollis aveva 64 anni: con lui, nella band londinese c’erano Lee Harris e Paul Webb. Nati come gruppo vicino al synth-pop, i Talk Talk ebbero successo con il secondo album “It’s My Life” del 1984 da cui tutti ricordano la title track ed anche “It’s My Life” accompagnata da un video con gli animali oggi ancora molto ricordato. 

 Nel successivo “The Colour of Spring” i Talk Talk si spinsero verso una maggiore ricerca che sfociò poi nella libertà assoluta di “Spirit of Eden” del 1988. Come scrive Il Corriere della Sera, il disco ebbe un budget imponente e si rivelò un flop che spinse la Emi a fare causa alla band con l’accusa di aver fatto un disco troppo commerciale.

L’Emi perse la causa. Nel frattempo Hollis e soci avevano cambiato etichetta e la Emi rilanciò in Inghilterra “It’s My Life”, con lo scopo di mettere i bastoni tra le ruote alla band che intanto aveva sfornato “Laughing Stock” con la Verve,disco decisamente diverso dalle sonorità dell’album del 1984.

I Talk Talk si sciolsero poco dopo. Hollis, prima di ritirarsi dalla musica e non concedere più interviste, pubblicò un disco solista nel 1998.