Tupac Shakur, ultime parole prima di morire: “Fuck you” al poliziotto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 16:41 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 16:42
Tupac Shakur, ultime parole prima di morire: "Fuck you" al poliziotto

Tupac Shakur

LAS VEGAS – “Fuck you”, “vaffan…”: sono le ultime parole di Tupac Shakur, il rapper ucciso nel 1996 a Las Vegas all’età di 25 anni. Il poliziotto che per primo arrivò sulla scene dell’omicidio, Chris Carrol, ha ricordato quei momenti, quando il re dell’hip hop gli disse, appena prima di spirare, “fuck you”.

Poco prima Carroll gli aveva chiesto se sapesse chi gli avesse sparato, mentre si trovava insieme al capo della Death Row Records, Marion Suge Knigth, Tupac, però, non aveva fatto nessun nome, come da consuetudine tra rapper. In quel momento il cantante perse conoscenza e una settimana dopo, il 16 settembre, morì. In un’intervista a VegasSeven.com l’ex agente ha raccontato gli ultimi momenti della vita di Tupac:

“Ad un certo punto ha cambiato espressione del viso. Come se fosse in pace con se stesso e non avesse nessuna intenzione di parlarmi. In quei momenti ha cominciato a guardarmi in faccia ed io gli ho chiesto ancora una volta chi gli avesse sparato. Mi ha guardato, ha fatto un respiro come per trovare la forza di far uscire le parole ed io pensavo che stesse per cooperare ed invece quello che è venuto fuori è stato solo un ‘fuck you’”.