Twitter, Nelly Furtado: “Ho cantato per il clan Gheddafi, darò il compenso ai poveri”

Pubblicato il 1 Marzo 2011 1:16 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2011 1:16

Nelly Furtado

ROMA – Nelly Furtado ha annunciato che devolverà ai poveri il milione di dollari di ‘cache’ percepito per avere cantato durante una festa privata di alcuni membri della famiglia Gheddafi tenuta nel 2007 in una imprecisata località in Italia.

L’annuncio è stato dato dalla stessa cantante canadese di origini portoghesi sul suo profilo Twitter, stando a quanto riporta il quotidiano americano online Huffington Post. Nelly Furtado, che lo stesso anno aveva partecipato al Festival di Sanremo, non precisa a quale ente benefico devolvera’ la somma ne’ spiega se questa sua decisione sia da mettere in relazione ai tragici avvenimenti che in questi giorni stanno interessando la Libia.

L’Huffington Post ricorda poi che la cantante non è stata la sola star internazionale ad essersi esibita per il clan Gheddafi. Nel 2008, secondo la rivista Rolling Stones, Beyoncé e Usher, due dei massimi interpreti del Rhythm & Blues, sarebbero stati ingaggiati per una festa di Capodanno tenuta sull’isola caraibica di St.Bart da Mutassim Gheddafi, uno dei figli del leader libico. L’anno precedente, Mariah Carey si era fatta pagare un milioni di dollari per una simile serata.