U2, Bono Vox dopo caduta: “Non riesco a suonare chitarra, è come rigor mortis”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Maggio 2015 17:30 | Ultimo aggiornamento: 1 Maggio 2015 17:30
U2, Bono Vox dopo caduta: "Non riesco a suonare chitarra, è come rigor mortis"

U2, Bono Vox dopo caduta: “Non riesco a suonare chitarra, è come rigor mortis”

NEW YORK – Cinque mesi fa la caduta rovinosa in bici mentre passeggiava a Central Park. E oggi la chitarra è ancora off limits per Bono Vox. Il frontman degli U2 in un’intervista al New York Times durante l’ultimo concerto a Vancouver in Canada ha detto che ancora non riesce a suonare la chitarra.

“Sembra come se fosse la mano di qualcun altro – ha ammesso – non posso piegare alcune dita. E’ come rigor mortis. Ma dicono che i nervi crescono circa un millimetro al mese quindi in circa 13 mesi la situazione dovrebbe migliorare”. Guardandosi avambraccio e gomito, poi, la rockstar aggiunge: “E’ tutto insensibile qui, ma la spalla va meglio e anche la faccia”.

Senza nascondere un sentimento di sconforto Bono ha alzato la mano – come scrive il New York Times – e ha detto: “E’ dura perché’ non posso suonare la chitarra”. Poi, cedendo a un po’ di autoironia, guardando la sua band ha proseguito: “Ma non sembra che a loro importi tanto”.