Vasco Rossi ricoverato a Villalba: lieve malore? No, solo controllo di routine

Pubblicato il 14 settembre 2012 8:39 | Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2012 12:35
Vasco Rossi

Vasco Rossi (LaPresse)

BOLOGNA – Vasco Rossi è stato ricoverato nella clinica privata di Villalba? Il Resto del Carlino scrive che il rocker avrebbe accusato un malore la notte tra il 12 ed il 13 settembre mentre si trovava in vacanza a Castellaneta Marina, Taranto. Vasco avrebbe preso un elicottero la mattina del 13 e sarebbe partito alla volta di Bologna. La notizia è stata smentita da Tania Sachs, portavoce di Vasco, che ha spiegato che “il suo ricovero era già previsto”, trattandosi di “controlli di normale routine”. Il direttore di Villalba ha invece smentito il particolare del trasferimento in elicottero, spiegando che la clinica non dispone di un eliporto.

Tania Sachs ha dichiarato:

“E’ falsa la notizia secondo cui Vasco Rossi sarebbe stato trasportato in elisoccorso da Taranto a Bologna. E’ vero invece che il suo ricovero era già previsto, e che Vasco è partito dall’albergo di Castellaneta Marina (Taranto) con la sua macchina e l’autista, e come sua abitudine ha viaggiato indisturbato di notte per arrivare a Bologna intorno alle 10 e alla clinica Villalba intorno alle 11 della mattina di giovedì. Si tratta – sottolinea la portavoce – di controlli di normale routine che Vasco effettua ogni due o tre mesi da oltre un anno a questa parte, in seguito al batterio killer che lo aveva colpito nell’estate 2011. Lo staff – prosegue la nota – invita stampa e televisioni a non diffondere notizie false ed allarmanti in ordine alle sue condizioni di salute, e a rispettare la privacy di cui ha diritto. Laddove si rendesse necessario, non mancheremo nei prossimi giorni di informare prontamente come abbiamo sempre fatto”.

Anche la clinica di Villalba ha rilasciato una smentita sul particolare dell’elicottero di cui ha parlato inizialmente il Resto del Carlino: “Non abbiamo l’eliporto. Mi dispiace, ma non posso dire nient’altro”, ha detto il direttore Paolo Guelfi.