Violetta a Roma, V-Lovers in delirio: anche Totti al Palalottomatica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Gennaio 2014 0:32 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2015 15:21

ROMA – “Violetta! Violetta!”. Le urla delle V-Lover stordiscono già quando il sipario non si è ancora alzato, e poi due ore di canti a squarciagola, e balli e cartelli sventolati con le sciarpe e i telefonini che brillano. Ma qualcuno grida anche “Totti! Totti!”, perché siamo al Palalottomatica di Roma e il campione è venuto con i figli a vedere il concerto della star Disney più amata del momento e del suo cast, Violetta.

Violetta a Roma, V-Lovers in delirio: anche Totti al Palalottomatica

Violetta a Roma, V-Lovers in delirio: anche Totti al Palalottomatica

Del resto è il concerto-evento dell’anno per tutti quelli che nella capitale – e nelle altre 7 città visitate dal tour – hanno meno di 14 anni. Sì perché il tutto esaurito degli oltre 150 mila biglietti venduti sono loro a farlo, a parte ovviamente i genitori che li accompagnano e che alla fine ballano scatenati. E l’entusiasmo è tutto per le stelle della serie che per l’occasione parlano italiano, e cantano anche in italiano. Ma a salire sul palco per primo è proprio l’italiano vero della serie girata in Argentina, Federico (Ruggero Pasquarelli), insieme all’altra che si sente a casa, Francesca (Ludovica Comello).

Si parte con una canzone che coinvolge tutto il cast, una ventina di ragazzi e cinque musicisti, sul grandissimo e splendido palco che è un po’ il vero protagonista dello spettacolo. “Hoy somos mas” apre lo show in un gigantesco karaoke con Violetta (Martina Stoessel) tutta rosa e pizzi e volant che urla “Ciao Roma!”, correndo sui suoi stivaloni glitterati, un po’ fatina, un po’ rockstar per scatenare un tifo da stadio. E quando poi arriva anche Leon (Jorge Bianco Guerena) il palazzetto dello sport esplode.

Così poi per due ore di spettacolo che sembrano più un musical che un concerto, opera collettiva e coloratissima, dove si replica sul palco l’infinito battibecco – che sia amoroso o litigioso – che è il pepe della fortunata serie. C’è la cattiva Ludmila (Mercedes Rodriguez Lambre), ci sono Diego (Diego Domiguez Llort) e Leon, Maxi (Facundo Gambandè), il più bravo dei ballerini.