Vaticano: “Vai, Tarzan”. Ma il Papa sa chi è Alzetta?

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 20 Ottobre 2015 11:46 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2015 11:51
Vaticano: "Vai, Tarzan". Ma il Papa sa chi è Alzetta?

Vaticano: “Vai, Tarzan”. Ma il Papa sa chi è Alzetta?

ROMA – Una lettera dal Vaticano, una lettera in cui c’è scritto di “paterna comprensione e vivo incoraggiamento”. La firma in calce è quella di Brian Wells della Segreteria di Stato pontificia. Dal Vaticano alle mani di una suora perché in questi casi non ci si serve delle Poste, né vaticane appunto e neanche italiane. Consegnarla a mano è cortesia e consegnarla come pare sia accaduto in un campo rom è coreografia.

La lettera con il Vai che vai bene è per Andrea Alzetta detto Tarzan. Chi è Andrea Altezza? A Roma è Action, cioè occupazioni case sfitte ed edifici vuoti. Occupazioni illegali ovviamente. Ma soprattutto occupazione per nulla solo dimostrative e di protesta. Occupazioni che diventano per così dire residenziali. Insomma i senza casa guidati e organizzati da Action una casa se la fanno, anzi se la prendono. E peggio per gli altri se quella casa chi se la prende non solo non era sua ma neanche mai la paga.

Alla lunga l’occupazione stile Action da protesta sociale un passo oltre la legalità è diventata una sorta di procedura illegale abbastanza fissa. E a Roma, non solo per responsabilità di Action ma certo come conseguenza dell’occupo e non me ne vado mai, è nato anche un circuito, se non un mercato, della casa illegale, illegalmente presa e tenuta.

Andrea Alzetta era consigliere comunale, decaduto dalla carica per una condanna per violenza aggravata in seguito a scontri di piazza. Ma questa non è certo un’aggravante della sua biografia politica. Secondo un’ottica di anti sistema potrebbe anche essere se non una medaglia di certo una sorta di infortunio sul lavoro. Il problema, della lettera del Vaticano, non di Tarzan, è che c’è scritto nero su bianco comprensione e incoraggiamento a prendersi di fatto la casa altrui.

Scrive Massimo Gramellini su La Stampa “questo papa sta esagerando, si può umilmente dire?”. E conclude: “Per far felice Tarzan basterebbe attingere alle migliaia di case romane sfitte di proprietà del Vaticano”. Duro ma puntuale commento. C’è chi invece sui giornali minimizza e attribuisce il tutto a una certa generica svagatezza della burocrazia vaticana, insomma della serie una lettera non si nega a nessuno lettere di questo tipo sono sostanzialmente dei volantini prestampati…

In ogni caso resta o si fa opportuna la domanda: Papa Francesco lo sa chi è e che fa Andrea Alzetta? Se non lo sapeva prima che dal Vaticano gli inviassero lettera di sociale encomio, è tempo che Papa si informi. Se lo sapeva prima della lettera e sapeva anche della lettera, allora Gramellini qualche ragione ce l’ha. Soprattutto quando invita chi ben predica a ben razzolare…insomma le case sfitte del Vaticano.