Obama 400mila, Renzi 124: stipendi dei leader. Sempre meno di un capo gabinetto

di Alessandro camilli
Pubblicato il 28 Aprile 2015 16:05 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2015 16:10
Obama 400mila, Renzi 124: stipendi dei leader. Sempre meno di un capo gabinetto

Obama 400mila, Renzi 124: stipendi dei leader. Sempre meno di un capo gabinetto (foto Ansa)

ROMA – Ma quanto prendono di stipendio i “grandi” della Terra? Buste paga alla mano, è chiaro che i cosiddetti “grandi” per nulla corrispondono ai grandi ricchi del pianeta. Sono più o meno ben pagati, ma i loro redditi corrispondono a fatica e spesso vengono superati da quelli di professionisti affermati nei rispettivi paesi. Per non parlare dei redditi degli uomini della finanza, dello spettacolo, del cinema, dello sport, dell’impresa che di gran lunga superano quelli dei capi di Stato e di governo.

Con una specificità tutta italiana, anche in questo caso non ci siamo fatti mancare il numero d’eccezione: nessun capo di Stato o di governo sul pianeta guadagna di stipendio quanto un longevo in carriera capo di gabinetto dell’alta burocrazia italiana.

Ecco comunque la classifica.

1)Barack Obama, presidente Usa, ha uno stipendio di 400 mila dollari.

2) Stephen Harper, Canada: stipendio 260 mila dollari.

3) Angela Merkel, cancelliere tedesca: stipendio 234 mila dollari.

4) Jacob Zuma, Sudafrica: 223.500 dollari.

5) David Cameron, Gran Bretagna: 214.800 dollari.

6) Shinzo Abe, Giappone: 202.700 dollari

7) Vladimir Putin, Russia: 136 mila dollari.

8) Matteo Renzi, 124 mila dollari

9)Dilma Roussef, Brasile: 120 mila dollari.

10) Narendra Modi, India: 30.300 dollari.

11) Xi Jinping, Cina: 22 mila dollari.

Non se li assegnano da soli in genere gli stipendi più o meno alti e non è detto siano le loro uniche fonti di reddito, però quanto un paese valuta di dover pagare la sua guida politica e istituzionale dice  molto di quello stesso paese. Chiaramente basse per non risultare marziane rispetto al reddito medio indiano o cinese le retribuzioni di Modi e Jinping. Salvo poi entrambi avere condizioni di vita reale superiori al reddito percepito. Fuori misura il quarto di milione di dollari pagato al premier in Sudafrica, fuori misura rispetto alla misura del paese, sa di retribuzione di satrapo. Populista la retribuzione medio bassa di Putin.

Credibili come effettive le retribuzioni dei leader Usa, Canada, Gran Bretagna. Lì i soldi i politici li fanno dopo e non prima e neanche durante i mandati presidenziali. Veritiera anche se molti la troveranno sorprendente la retribuzione di Renzi, più o meno diecimila euro al mese per dodicvi mesi mettendoci dentro anche indennità e tredicesime.

Comunque tutti stipendi, tranne forse quello di Obama di fronte ai quali un capo gabinetto della Camera o del Senato o di qualche coordinamento di ministero penserebbe: io lavorare per così poco? Già perché l’Italia paga i suoi dirigenti pubblici (i dirigenti non i dipendenti) più di ogni altro paese al mondo. Perfino più di quanto paga i suoi politici.