Alessandro Camilli

Tasse: auto da 100mila euro 349.453, redditi sopra i 120mila…269.093.

Tasse: auto da 100mila euro 349.453, redditi sopra i 120mila...269.093.

Tasse: auto da 100mila euro 349.453, redditi sopra i 120mila…269.093.

ROMA – Tasse tante, troppe, da pagare e tanti, troppi, che non le pagano e si lamentano pure. Troppe tasse e troppi che evadono le tasse sono in  buona parte la stessa cosa. Ma da noi va avanti così e da così tanto tempo che la cosa fa parte per così dire della “costituzione materiale” italiana. Arriva, grazie ad un incrocio di dati ufficiali e al giornalista del Corriere della Sera che ne ha tratto un articolo (Federico Fubini), l’ulteriore, ovvia, macroscopica, significativa, emblematica conferma.

In Italia sono state immatricolate (risultava al 2014) 349. 453 auto dal costo di centomila euro e passa. Immatricolate quindi da qualcuno comprate. Ma comprate da chi circa 350 mila macchine, automobili da 100 mila euro e passa (spesso parecchio passa) prezzo listino? Sempre nel 2014 i contribuenti italiani che hanno dichiarato al fisco redditi sopra i 120 mila euro annui risultavano 269.093. Facciamo in entrambi i casi cifra tonda: 350mila auto che costano 100mila e più euro comprate da 270mila italiani che dichiarano al fisco più di 120mila euro di reddito.

Qualcosa non torna e non soltanto la differenza di ben 80 mila tra auto venduti e acquirenti potenziali come da redditi dichiarati. Anzi, potenziali mica tanto. Non è poi così facile con 120mila di reddito comprarsi una macchina da centomila euro. Ma facciamo che così sia, facciamo che tutti i contribuenti da 120 mila all’anno se ne siano comprata una di Jaguar, Ferrari, Lamborghini, Porsche…Anche a tirarla così non ci si arriva, mancano 80 mila auto, qualcuno con 120 euro di reddito annuo se n’è comprate due?

Guardando nel dettaglio, ad esempio in Calabria, 2.047 contribuenti ricchi e 6.095 auto di quel costo sopra i centomila euro. Va bene, sarà la “ndrangheta” che nasconde tutto, figuriamoci se dice la verità all’Agenzia delle Entrate. Ma in Veneto che è l’altra Regione con la maggior differenza, che sarà?

E’ ovunque, è non sarà, la classica, consolidata, ormai stantia evasione fiscale. Che ormai è appunto come uno di famiglia, lo si critica ma gli si vuole bene. Certo l’evasione non la puoi vedere solo dalle auto di lusso che circolano rapportate ai redditi Irpef dichiarati. Esiste anche il lavoro autonomo con i suoi redditi, ma anche qui trovare dichiarazioni sopra i 120 mila euro annui è frequente come una pepita d’oro nel ruscello quando vai in gita. Insomma il rfapporto auto-redditi la dice alla grossa. Ma la dice, eccome se la dice che da noi l’evasione è grassa e grossa. Ma ce la teniamo, fa parte della famiglia e dell’ordine costituito e delle tradizioni più care.

To Top