Autostrade per l’Italia e privatizzazioni selvagge: Salvini e Di Maio ultimi socialisti?

di Antonio Buttazzo
Pubblicato il 16 agosto 2018 14:32 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2018 15:19
Autostrade per l'Italia: Salvini, Di Maio e le privatizzazioni

Autostrade per l’Italia e privatizzazioni selvagge: Salvini e Di Maio ultimi socialisti?

ROMA – Autostrade per l’Italia. Hanno scoperto, ma guarda un po’, che le privatizzazioni selvagge [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] che si sono succedute dagli anni 90 in poi, non sono stato lo sviluppo di quella politica di liberalizzazione tesa a sciogliere lo Stato dai lacci e lacciuoli della economia statalista e para socialista sopravvissuta all’avvento del liberismo imperante.

Hanno scoperto che l’impresa e l’imprenditore devono fare profitti a tutti i costi, anche a scapito della sicurezza collettiva. Hanno capito (forse) che alcuni asset strategici (comunicazioni, trasporti, infrastrutture, digitalizzazione etc etc) devono restare in mano pubblica.
Che era ciò che dicevano le sinistre prima di Prodi DAlema e Renzi.‎ Salvini e Di Maio gli ultimi socialisti d’Italia?