Coronavirus conferma: siamo in mano a una classe politica inadeguata

di Antonio Buttazzo
Pubblicato il 3 Marzo 2020 9:39 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2020 9:40
Coronavirus in Italia conferma: siamo in mano a una classe politica inadeguata

Coronavirus conferma: siamo in mano a una classe politica inadeguata (nella foto Ansa, il premier Conte dopo uno degli incontri alla Protezione Civile)

ROMA – Questo è un Paese in cui il prof. Sabino Cassese, giurista emerito, è stato costretto a ricordare che non esistono 20 mini-italie, tante quante sono le regioni.

Questo è un Paese in cui è stato necessario emanare un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per affermare ciò che già prevede la legge, e cioè che in materia di emergenza sanitaria spetta al Governo definire le linee strategiche per il contenimento delle epidemie.

Questo è un Paese dove è necessario un atto d’imperio e una sentenza del TAR per frenare la vocazione allarmista degli amministratori locali, ansiosi di primeggiare nella lotta all’epidemia.

Questo è un Paese in cui la Comunicazione Istituzionale, in un momento così difficile, è affidata all’improvvisazione del momento, con i risulati sotto gli occhi di tutti.

Questo è un Paese in cui una opposizione irresponsabile e anche buona parte della maggioranza, banchetta indecentemente sui resti di un Governo in agonia a cui il Virus sta per dare il colpo di grazia.

Questo è un Paese che ancora una volta dimostra quanto sia inadeguata la sua classe politica.