Jeremy Corbyn, anche la Cia spiava i suoi rapporti con guerriglieri El Salvador vicini all’Urss

di Antonio Buttazzo
Pubblicato il 27 febbraio 2018 6:05 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2018 15:05
Jeremy Corbyn, anche la Cia spiava i suoi rapporti con guerriglieri El Salvador vicini all'Urss

Jeremy Corbyn, anche la Cia spiava i suoi rapporti con guerriglieri El Salvador vicini all’Urss

WASHINGTON – Gli archivi della Cia rivelano che agenti dell’intelligence Usa, tenevano sotto controllo i rapporti tra Jeremy Corbyn e il sindacato salvadoregno, appoggiato dall’Unione Sovietica, sostenitore dei guerriglieri marxisti.

Nel 1986, gli agenti seguirono il leader laburista mentre partecipava a una conferenza a El Salvador ospitata dall’unione di estrema sinistra Fenestras, gruppo legato a una milizia guerrigliera, sostenuta dall’Unione Sovietica e che, nel corso della guerra civile, aveva ucciso centinaia di civili, scrive il Daily Mail.

Alle autorità di Washington, gli agenti avevano presentato un report sul sostegno di Corbyn a Fenestras.
La nota su Corbyn è emersa dall’archivio declassificato della Cia ed è stata segnalata dal website di Guido Fawkes. Risale al 1986, lo stesso anno in cui il parlamentare laburista avrebbe incontrato una spia comunista nel Parlamento britannico.

Corbyn, allora noto per le sue idee di estrema sinistra, si recò in El Salvador nel novembre di quell’anno. Alla conferenza di Fenestras è stato descritto come un “delegato fraterno” e il suo viaggio è stato in parte finanziato dal Comitato di solidarietà di El Salvador, ha inoltre permesso che il suo nome fosse usato in una pubblicità sui media a sostegno di Fenestras, spiega il tabloid britannico.

Le autorità Usa erano interessate a capire le connessioni tra i guerriglieri e la World Federation of Trade Unions. Il governo americano considerava Fenestras un fronte per il partito politico e l’organizzazione armata di guerriglieri ribelli del Fronte di Liberazione Nazionale di Farabundo Marti (FMLN).

L’FMLN, armato e sostenuto dall’Unione Sovietica e da Cuba, combatté una sanguinosa guerra civile tra il 1979 e il 1992 contro il regime autoritario di destra. Il website di Guido Fawkes evidenzia inoltre che Corbyn nel 1986 fece quattro viaggi, oltre a due tournée a El Salvador a gennaio e novembre, e visitato Cuba e il Nicaragua.

I documenti della Cia mostrano che il nome di Corbyn appare su una lista di monitoraggio dei media globali datata marzo 1984.