Roberto Spada: la procura chiede 8 anni e 9 mesi per la testata al reporter Rai Piervincenzi

di Antonio Buttazzo
Pubblicato il 18 giugno 2018 12:54 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2018 15:18
Roberto Spada: la procura chiede 8 anni e 9 mesi per la testata al reporter Rai Piervincenzi

Roberto Spada: la procura chiede 8 anni e 9 mesi per la testata al reporter Rai Piervincenzi

ROMA – La Procura di Roma ha chiesto una condanna ad 8 anni e 9 mesi per Roberto Spada per l’aggressione ad un giornalista della Rai, Daniele Piervicenzi e al cameraman, Edoardo Anselmi, avvenuta il 7 novembre scorso ad Ostia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Stessa richiesta è stata sollecitata dal pm Giovanni Musarò, per Ruben Nelson Del Puerto, guardaspalla di Spada. I due sono accusati di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso.

“Spada ha agito da boss – ha detto il pm Giovanni Musaró – ha usato una violenza ostentata, plateale. Cosa c’è di meglio di una telecamera per ostentarla, per acquisire prestigio. Avrebbe potuto chiudersi dentro la palestra e non ricevere il giornalista oppure picchiarlo all’interno. Invece ha voluto rivendicare il territorio”.

La vicenda è ultra-nota, la “capocciata” in favore di telecamera è stata, almeno questo, un vero e proprio autogol per il clan Spada che è finito al centro dell’attenzione mediatica e ha causato la prevedibile reazione delle istituzioni a ogni livello, a partire da procure e forze dell’ordine. Si scopre poi, in questi giorni in cui a monopolizzare l’attenzione è l’inchiesta sullo stadio di Roma, che anche Luca Parnasi, il costruttore arrestato, era interessato a Roberto Spada.

“Tu che sei di quelle parti questo Roberto Spada l’hai conosciuto?”. E’ quanto avrebbe chiesto l’imprenditore Luca Parnasi al consigliere comunale Davide Bordoni (FI) in una conversazione intercettata contenuta nell’ordinanza di custodia cautelare dell’inchiesta. “Sì ma certo che li conosco! sono strozzini! Tipo Casamonica”, è la replica di Bordoni intercettato. “Sì ma gente che muove affari importanti o…”, chiede Parnasi e Bordoni spiega: “non credo, prima era robetta mò non so se muovono affari importanti… certo che vanno un po’ gestiti… Vanno controllati, lì ci stanno tutti i palazzoni comunali! poi è una piccola parte di Ostia che quella verso il mare. Capito?”.