Battisti: “Io assassino”. Si attendono scuse, da chi lo spacciò innocente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 marzo 2019 9:07 | Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2019 9:07
Cesare Battisti: "Io assassino". Si attendono scuse, da chi lo spacciò innocente

Battisti: “Io assassino”. Si attendono scuse, da chi lo spacciò innocente (foto Ansa)

Battisti ha ammesso: ho ucciso. Bugie per 40 anni, ora verità. Ora che è in galera gli conviene dirsi assassino pentito, quando era libero gli conveniva fingersi e vendersi innocente e vittima. Si è scusato, scuse per quattro omicidi? Altre scuse dovrebbero venire: quelle di chi per decenni ha spacciato la droga ideologica di un Battisti innocente.