Brexit e Boris Johnson, festa coi miliardari. Giampaolo Scacchi: milioni al partito

di Giampaolo Scacchi
Pubblicato il 27 Febbraio 2020 15:00 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2020 15:00
giampaolo scacchi

Brexit e Boris Johnson, festa coi miliardari. Giampaolo Scacchi (nella foto): milioni al partito

Boris Johnson è al centro di una aspra polemica da sinistra, avverte Giampaolo Scacchi. Secondo quanto scrive il Mirror, nonostante il Regno Unito sia colpito da due emergenze, il primo ministro di Brexit trova il tempo per il Winter Party – precedentemente chiamato Black and White Ball – così da riempire le casse dei Tory, ovvero con la consistente cifra di £ 25 milioni.

Ma un portavoce del Partito conservatore ha liquidato le polemiche sostenendo che “la raccolta fondi è parte legittima del processo democratico” e che “l‘alternativa sarebbe il finanziamento da parte dei contribuenti, il che significherebbe meno denaro per servizi prioritari come scuole e ospedali o essere burattini dei sindacati, come il Partito Laburista”.
 
al Winter Party hanno partecipato i ministri top del Governo e i super ricchi finanziatori dei Tory che hanno sborsato migliaia di sterline. Presenti, tra gli altri, Jamie Reuben il 33enne figlio del multi-miliardario David Reuben, sei membri della famiglia Said, potente clan di banchieri e broker di origini saudite e siriane, il miliardario Wafic Said, 80 anni, stretto alleato di Margaret Thatcher, che ha contribuito all’accordo con la Siria sulle armi “al-Yamamah” da 43 miliardi di sterline, il più grande affare di esportazione di armi nella storia britannica e il principe Khalid bin Blandar bin Sultan bin Abdul Aziz Al Saud, ambasciatore saudita nel Regno Unito e membro senior della famiglia reale saudita.
 
Nel corso della consueta asta, dei finanziatori anonimi hanno pagato complessivamente quasi £ 100.000 per due partite di tennis con Johnson e due con il co-presidente Ben Eliot. Tra gli oggetti venduti all’asta c’erano un paio di monete Brexit da 50p – una in oro 22 carati, l’altra in argento – vendute per £ 65.000.

Non è mancata l’offerta per una serata di degustazione di whisky con Liz Truss, un pranzo con Zac Goldsmith e una cena in un esclusivo club di Mayfair con Michael Gove, che ha raccolto non meno di £ 8.000, mentre un giro in un bombardiere Lancaster in compagnia del ministro dei Trasporti, Grant Shapps è stato venduto per circa £ 2.000. Per una cena al Carlton Club con il ministro della Sanità Matt Hanckok c’è chi ha pagato £ 3.000, una cifra minore rispetto a chi ha comprato una foto di Margaret Thatcher con tanto di autografo, per £ 4.000.

Pur di avvicinare i ministri e cenare con buon cibo e vino costoso, i 700 ospiti hanno pagato anche £ 15.000 per un tavolo. Il menu prevedeva antipasti, portata principale le triglie, salsa verde e carciofi, una selezione di dolci, innaffiati da vini come il Jeroboams White Burgundy 2017, £ 18 a bottiglia, o un Ortega Ezquerro Crianza 2016, circa £ 14.