Brexit, Scacchi, accusa da sinistra: Johnson vuol chiudere la Sanità e regalarla agli Usa

di Giampaolo Scacchi
Pubblicato il 5 Novembre 2019 13:14 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 13:14
Brexit, Scacchi, accusa da sinistra (Labour e Corbyn): Johnson vuol chiudere la Sanità e regalarla agli Usa

Jeremy Corbyn (nella foto Ansa) accusa il governo britannico per la Brexit

ROMA – Brexit è solo un pretesto per chiudere il servizio sanitario nazionale britannico e aprire il mercato inglese alla grande indutria farmaceutica americana. L’accusa è pesante. Viene dal leader del Partito Laburista britannico, Jeremy Corbyn. Un po’ tardiva, come accusa, ma impressionante, come la riferisce Giampaolo Scacchi. Boris Johnson, secondo Corbyn, vuole “dirottare” la Brexit, vuole portare avanti il progetto di svendere il SSN a Big Pharma, le multinazionali del farmaco USA, ridimensionando al tempo stesso i diritti fondamentali dei lavoratori.

Secondo Corbyn, Johnson starebbe progettando di utilizzare la Brexit per liberalizzare l’economia, pur sapendo che il pubblico non accetterebbe mai politiche dannose in stile Thatcher.

Il partito laburista ha parlato di un accordo commerciale tra Johnson e Donald Trump che metterebbe a repentaglio il SSN. L’Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene che il conto annuale dei farmaci USA da 18 miliardi potrebbe arrivare a 45.

Il leader laburista Corbyn afferma che “ciò che Boris Johnson vuole è dirottare la Brexit e dare via libera al Thatcherismo. Johnson e la campagna Leave hanno promesso di ricostruire il SSN. Johnson ha promesso 350 milioni di sterline a settimana per il SSN”. “Ora scopriamo che 500 milioni di sterline a settimana potrebbero essere dirottate e consegnate alle società farmaceutiche in base a un accordo commerciale con Donal Trump”. “L’attacco della Thatcher ai lavoratori ha lasciato ferite insanabili. I conservatori sanno che non possono ottenere il sostegno per ciò che hanno intenzione di fare in nome del Thatcherismo. Stanno cercando di farlo con lo slogan della Brexit”.

L’allarme lanciato da Corbyn arriva in contemporanea con un sondaggio dell’ICM in cui il Labour starebbe riducendo il divario con i Tories, sono rispettivamente al 31% e al 38%; i libDem al 15% e il Brexit Party al 9%. Johnson è stato accusato di altre menzogne sul SSN, tra cui la promessa di costruire 40 ospedali ma soltanto sei andranno in porto. Carrie MacEwen, dell’Academy of Medical Royal College, ha dichiarato che è “deludente” e il segretario di Shadow Health, Jonathan Ashworth, ha aggiunto:”Come ci si può fidare di Boris Johnson riguardo al SSN se non è nemmeno in grado di risolvere l’emergenza del personale?”. La chiusura del servizio sanitario nazionale britannico genererebbe 100.000 esuberii, tra cui 43.000 infermieri e 10.000 medici.