Brigliadori e il ben ti sta contro Toffa, in nome di Hammer: la ferocia dei puri

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 20 giugno 2018 10:35 | Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2018 10:35
Brigliadori e il ben ti sta contro Toffa, in nome di Hammer: la ferocia dei puri

Brigliadori e il ben ti sta contro Toffa, in nome di Hammer: la ferocia dei puri

ROMA – Brigliadori, ad Eleonora Brigliadori il ben ti sta da spedire via post a Nadia Toffa le è venuto su dal cuore. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Proprio dal cuore e, si sa, quel che vien dal cuore è comandamento supremo, praticamente divino. Perché il cuore è la divinità suprema dopo che la ragione e la mente sono state finalmente ricacciate nell’inferno da cui erano uscite per un po’, solo per un po’.

Chi è causa del suo mal…false teorie…così postava Eleonora Brigliadori predicando in fondo al mondo anche se dal pulpito mostrava ai fedeli un solo esempio, un solo esempio di perdizione dietro false teorie e quindi di mal a se stesso causato. Il male era, anzi è il cancro. Il cancro di Nadia Toffa. Brigliadori Eleonora le è venuto su dal cuore, cuore un po’ di pietra ma , che vuoi, quando il cuore parla…

E il cuore della Brigliadori è straziato per lo strazio che si fa della vera parola, della vera fede, della verità rivelata, del nome stesso del portatore della luce. Il cuore della Brigliadori è straziato per lo strazio che si fa di Hammer, l’uomo che rivelò agli umani che il cancro si auto cura, va via in maniera naturale, che insomma non è che proprio non esiste ma quasi. Hammer, l’uomo che rivelò agli umani che il cancro esiste sì, un po’. Ma gli umani possono scacciarlo da sé. Senza medicine, chemioterapie, radioterapie, terapie oncologiche di nessun tipo. Che sono tutte inutili, dannose e inventate ad arte da medici, scienziati, case farmaceutiche.

Il cuore della Brigliadori è straziato per lo strazio che si fa di Hammer da parete dei perfidi medici e dei loro corifei giornalistici che godono e ingrassano a somministrare chemioterapia di qua e di là. Il cuore della Brigliadori sanguina per l’oltraggio e l’offesa che si fa alla vera fede, alla verità rivelata del cancro che si auto cura. Oltraggio e blasfemia contro la vera fede cui partecipano sovente i giornalisti. Cui aveva partecipato anche quella, quella che ben gli sta.

Il cuore della Brigliadori aveva dovuto assistere, niente meno, che alla bestemmia pubblica di chi va insinuando che chemioterapia cura il cancro, di chi va dicendo in giro che la medicina non è truffa e inganno, di chi avanza la teoria diabolica la scienza sia scienza e Hammer non sia uno scienziato.

E allora il cuore della Brigliadori ha parlato, si è impadronito della sua mano e le ha fatto scrivere in una sorta di mistico dettato che bel gli sta, che chi è causa del suo mal, che chi false teorie…Insomma che Nadia Toffa che non crede ad Hammer e a tutti gli altri infedeli il cancro ben gli sta.

Così parlò il cuore di Eleonora Brigliadori e mica solo il suo batte e palpita così. Con così ferocia batte e palpita il cuore di tutti gli adepti, seguaci, fedeli di qualunque setta, organizzazione, opinione che ritenga se stessa l’unica e sola verità che non ha bisogno di essere dimostrata e non può essere revocata perché…è. E’ la ferocia dei puri che vogliono purificare il mondo: nel caso in specie per purificare il mondo dalla chemioterapia (e dai vaccini) ci pensino pure il cancro (e il morbillo). Purché cancro e morbillo altrui, s’intende.