Cesare Lanza: Addio a Pablo, il mio adorato labrador…

di Cesare Lanza
Pubblicato il 18 febbraio 2018 5:36 | Ultimo aggiornamento: 17 febbraio 2018 21:39
Cesare Lanza: Addio a Pablo, il mio adorato labrador...

Cesare Lanza: Addio a Pablo, il mio adorato labrador…

Cesare Lanza ha trasformato la comunicazione agli amici che gli è morto il cane in una elegia, commovente anche per chi non ha particolare sensibilità per gli animali. Un cane che muore è un po’ di noi che se ne va, ci fa sentire Lanza, in questo post dedicato alla morte di Pablo, “il mio adorato Labrador”.

Prevedo che questa mia nota piacerà solo a coloro che adorano – come me – i cani. Mi rivolgo a loro, siamo tanti per fortuna: possono condividere il mio dolore. Spero di non annoiare quelli che vorranno comunque leggermi anche se non hanno simpatia per i cani o gli animali in genere. Disprezzo invece, con tutto il cuore, quei farabutti che accolgono un cane in casa e poi se ne liberano cinicamente abbandonandolo in autostrada o in altri luoghi, quando il cane, innocente, diventa un problema, un disagio, un fastidio. Allora: il mio labrador – Pablo – mi ha lasciato, martedì mattina e il mio dolore é immenso, ci vorrà molto tempo per elaborare il lutto.

Pablo era l’ultimo della mia “dinastia” di labrador: la nonna, la mia adorata e fedelissima Penelope, se ne andò per vecchiaia, a sedici anni. La madre, Greta, bellissima e aristocratica, a dodici. Pablo non ne aveva compiuto neanche otto. Era nato un po’ zoppo e per questo lo avevamo scelto, tra gli altri della cucciolata: non eravamo sicuri che altrove sarebbe stato curato con amore.

Zoppicante, ma bellissimo. Dolcissimo.. Generosissimo. Quando gli lanciavo qualche bocconcino e non riusciva a prenderlo al volo, fulmineamente l’altro cane che abbiamo in casa, Clara, una bassottina, glielo rubava… Mai una volta Pablo si è ribellato.

Martedì, salutandolo, gli ho messo un biscotto in bocca. Pablo era paralizzato in tutto il corpo per un tumore devastante: mi guardò con tenerezza, in un modo che non dimenticherò mai, e riuscì ad addentarne solo un pezzetto. Il resto del biscotto era a cinque centimetri dalla sua bocca. Clara, a un metro di distanza, non osò avvicinarsi.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other