Educazione civica, il ritorno: 33 ore “spalmate” tra prof e… rubate a italiano, matematica…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Agosto 2019 13:21 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2019 13:21
Educazione civica torna materia di insegnamento

Un’aula scolastica nella foto Ansa

ROMA – Torna educazione civica a scuola come materia di insegnamento. Evviva, specie perché il provvedimento è a costo zero (a parte per gli insegnanti, s’intende). Esultano l’educato Salvini modello di pedagogia istituzionale (“promessa mantenuta”) e tutti gli uomini e le donne di buona volontà. La disciplina varrà un voto sul registro, le 33 ore annuali saranno distribuite, “spalmate tra i vari professori.

Oggetto di studio: Costituzione, istituzioni dello Stato italiano e dell’Ue, storia della bandiera e dell’inno nazionale, Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, educazione alla cittadinanza digitale, elementi di diritto, educazione ambientale, sviluppo ecosostenibile, tutela del patrimonio ambientale, educazione alla legalità, educazione al rispetto del patrimonio culturale, educazione stradale, educazione alla salute, educazione alla cittadinanza attiva.

16 argomenti di sicuro interesse e vasta complessità, un paio di ore ciascuno e si esaurisce il programma di 33 ore. Che, almeno quello, saranno sottratte all’italiano, la matematica, la storia, la geografia…