Fifa: non inquadrare donne belle, è peccato. Puritanesimo torna, mancava solo lui all’appello

di Riccardo Galli
Pubblicato il 12 luglio 2018 13:53 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2018 14:08
Fifa: non inquadrare donne belle, è peccato. Puritanesimo torna, mancava solo lui all'appello

Fifa: non inquadrare donne belle, è peccato. Puritanesimo torna, mancava solo lui all’appello

ROMA – Fifa, organizzazione mondiale del calcio, quella che presiede e detta le regole, ad esempio, del Mondiale in corso in Russia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  Fifa che ha diffuso comunicato, appello, warning, caldo consiglio alle telecamere che direttamente governa e anche alle telecamere e televisioni su cui non comanda, però…E il caldo consiglio è quello di non inquadrare più durante le partite di calcio donne belle.

Perché? Perché…è peccato. Peccato di che? Di sessismo. Loro dicono sessismo. Dicono ci sia sessismo nell’inquadrare una donna perché è donna e per di più bella. Cosa ci sia in davvero nel retro immagine e retro pensiero di quelle inquadrature, di certo qualcosa di molto retro (accento sulla vocale finale) c’è nel comunicato Fifa, nella sensibilità che lo promuove e scrive, nella politicamente e socialmente corretto nuovo che avanza. Di molto retrò e riconoscibilissimo c’è il puritanesimo.

Il puritanesimo con la sua conclamata e perfino orgogliosa fobia per il sesso. Per il sesso alla luce del sole, s’intende. Del sesso non alla luce del sole il puritanesimo non hai mai avuto cruccio, tanto meno doglianza.

Storicamente il puritanesimo è un’evoluzione anglosassone dell’ossessione anti femminile delle tre grandi religioni monoteiste medio-orientali. Cristianesimo, ebraismo e Islam concordano nel vedere, sin dalle loro origini, la donna come luogo fisico in cui l’uomo, il maschio, incontra il peccato. La donna è per tutti e tre i culti entità impura. Quindi va sottoposta a rigida regolamentazione la sua circolazione in società onde non arrechi contagio e vanno regolamentati i contatti sessuali tra uomo e donna. Il cristianesimo proverà per secoli a restringerli alla sola sfera della procreazione come legittimi. Contro natura tutti gli altri secondo Romana Chiesa. L’Islam ancora oggi fa del tenere le donne sotto controllo e dominio dei maschi un pilastro della organizzazione sociale imperniata sulla teocrazia. Gli ultraortodossi ebraici considerano empio un bus pubblico per maschi e femmine insieme…

Il puritanesimo fu una variante. Molto empirica e pragmatica. Elaborata in ambito culturale anglosassone. E poi dilagata, perfezionata e irrigidita negli Usa. Il puritanesimo è fobia, orrore, sdegno, disgusto e condanna morale e legale del sesso che si vede. Il puritanesimo è che qualunque allusione al sesso è scandalo. Il puritanesimo è via il sesso dalla vita pubblica, o meglio dalla rappresentazione pubblica della vita.

Ed eccoci al caldo consiglio della Fifa: non inquadrate belle donne. Si devono essere sentiti in armonia con il politicamente corretto dopo Me Too, devono aver pensato il loro divieto di inquadrare donne belle come omaggio rispettoso alle donne che non vogliono essere solo…Solo cosa? Corpo? Bellezza? Sessismo…non sanno cosa dicono. Non sono consapevoli di quanto sessismo ci sia nell’indicare come disdicevole inquadrare donne belle. Brutte sì allora? E chi decide chi bella e chi brutta?

Il puritanesimo è una forma di controllo sociale. Necessariamente, strutturalmente ipocrita. Non a caso le società incentrate su una morale puritano sono poi quelle che hanno registrato e registrano i tassi maggiori di disturbi e patologie del comportamento sessuale tra le loro popolazioni. Del puritanesimo ci si era non liberati, ma dal puritanesimo ci si era emancipati che erano appena gli anni ’60 del secolo scorso. Una cinquantina di anni di non ipocrisia sessuale ed è già finita. Il puritanesimo torna. D’altra parte all’appello mancava solo lui.

E’ tornato alla grande il nazionalismo. Accompagnato dalla voglia di autarchia. E’ tornato il valore, del sangue, della terra, dell’etnia (non se ne erano mai andati ma stavano a cuccia). E’ tornata l’idea che lo straniero è nel migliore dei casi fastidio, più spesso minaccia. E’ tornata la fanfara del noi e loro e noi prima di loro. E’ tornato alla grande il boicottaggio della democrazia e delle democrazie. E’ tornata la denigrazione delle democrazie e la predicazione del popolo onnisciente e onnipotente. E’ tornato il fascino  per i regimi. Tornano ovunque le dittature, anche sotto casa: la Turchia, l’Ungheria…E’ tornato il pensiero magico cui fa schifo la scienza…

Sono tornate tante cose e così, mentre ancora credevamo (non tutti) di vivere al tempo in cui noi razionali e moderni e civili e saggi potevamo criticare e compiangere l’Iran che costringe le sue donne a vedere le partite di calcio allo stadio solo se lo stadio è all’estero…Mentre pensavamo che noi mai una simile incapacità culturale, noi mai l’idea che una donna possa eccitare se sta magari a capo scoperto in un luogo pubblico, ecco che noi, per interposta Fifa, proclamiamo che donna bella eccita se inquadrata. Ecco, adesso sono arrivati tutti, tornati tutti: anche il puritanesimo vestito, anzi come come il suo antenato travestito, da rispetto per le donne.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other