Formula 1, Verstappen in fuga Mondiale, ma in Canada la Ferrari si è rialzata. Di Sainz il Giro più veloce

Il prossimo GP si svolgerà in Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, nel mitico circuito di Silverston in calendario dal 1948.

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 20 Giugno 2022 - 15:05
Formula Uno, Verstappen in fuga Mondiale, ma in Canada la Ferrari si è rialzata. Di Sainz il Giro più veloce

Formula Uno, Verstappen in fuga Mondiale, ma in Canada la Ferrari si è rialzata. Di Sainz il Giro più veloce (Foto Ansa)

Verstappen vola verso il Mondiale, ma la Ferrari c’è, in Canada si è rialzata. Buon segno. Il Tulipano è ancora insuperabile ma Sainz ci ha provato fino all’ultimo chiudendo al secondo posto per 9 decimi.

Per vincere serviva un errorino di Max ma il lampo Red Bull è stato perfetto per tutto il weekend. Niente da fare.

Resta comunque la prestazione che ha portato la Rossa sul podio ed una rinnovata fiducia un casa del Cavallino.

Consola poi la rimonta di Leclerc: partito penultimo, cioè dal 19esimo posto, ha recuperato 14 posizioni chiudendo al quinto posto.

E se al pit stop fosse andato tutto liscio (troppi 5”3) saremmo qui a riferire di una rimonta formidabile. E lascia presagire un futuro non più nebbioso il giro più veloce fatto da Sainz in piena bagarre.

Un giro strepitoso, a sette dalla conclusione: 1’15”749, media 207,258 km/h. Ferrari, al momento, è al terzo e quinto posto in classifica generale. Dopo 10 gare. Accettabile,  date le circostanze.

Formula 1 Canada, il Tulipano vola verso l’Iride

A Montreal ha conquistato la sesta vittoria su nove Gran Premi. È in fuga Mondiale. La classifica parla chiaro: +46 su Perez, +49 su Leclerc. Fatta? Non ancora.

Comunque si può già dire che ha messo il cappello sul titolo. Lo Sport, certo, invita alla prudenza. E come amava ripetere il buon Trapattoni “non dire gatto finché non è nel sacco”.

Ma dopo quel che si è visto in pista, la logica suggerisce che, domenica dopo domenica, il bis iridato è sempre più concreto.

Max ha vinto in Arabia Saudita, a Imola, Miami, Barcellona (tre consecutive), Baku, Montreal. È dal 24 aprile cioè da Imola, che la Red Bull vince. Sei Gran Premi di fila. I numeri non sono opinabili.

Hamilton sul podio dopo 7 gare

Il Re Nero ha interrotto a Montreal una striscia di sette gare senza salire sul podio. Un digiuno che durava dal 20 marzo, dal terzo posto conquistato in Bahrain, dietro alle due Red Bull.

Al massimo aveva fatto due volte il quarto posto (Australia e Azerbaigian). Una serie-no del genere gli è capitata al suo primo anno in Mercedes (2013).

Poi l’irresistibile cavalcata iridata. A Montreal (dove aveva trionfato 7 volte) Lewis ha conquistato il podio n. 184 nella Formula Uno.

La classifica generale

  1. Verstappen 175 punti;
  2. Perez 129;
  3. Leclerc 126;
  4. Russell 111;
  5. Sainz 102;
  6. Hamilton 77;
  7. Norris 50;
  8. Bottas 46;
  9. Ocon 39;
  10. Alonso 18.

Arrivederci a Silvertson

Il prossimo GP si svolgerà in Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, nel mitico circuito di Silverston in calendario dal 1948.

È il regno di Hamilton, detentore del record di 1’24”303 su un tracciato di 5,891 km con 17 curve.

Il team principal della Red Bull, il mago Horner, ha già messo le mani avanti dicendo che il circuito di Silverston “è favorevole alla Ferrari”. Si vedrà.