Grecia. Tsipras cialtrone al tavolo da poker. Vuole tutto il piatto

di Giuseppe Turani
Pubblicato il 12 Giugno 2015 11:54 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2015 11:54
Grecia. Tsipras cialtrone al tavolo da poker. Vuole tutto il piatto

Grecia. Tsipras cialtrone al tavolo da poker. Vuole tutto il piatto

ROMA – Giuseppe Turani ha pubblicato questo articolo anche su “Uomini e business” con il titolo “Tsipras gioca il tutto per tutto”.

Ormai il gioco è abbastanza scoperto e ha poco a che fare con la politica e con cose simili. I greci non se ne vogliono andare dall’euro perché sanno che finirebbero in un disastro senza pari. Gli altri europei anche loro non vogliono che la Grecia se ne vada: non perché dia un grande contributo, ma perché sarebbe comunque una grana (piccola, secondo alcuni, grande secondo altri).

Questo è il quadro di fondo. E è esattamente su questo che gioca Tsipras. Come al tavolo di poker: si tratta solo di vedere che resiste di più.

La cosa impressionante, e che rivela che tipo sia Tsipras, è che lui vuole vincere tutta la posta. I creditori (istituzioni internazionali) sono pronti a dargli i soldi che gli servono e a togliersi così il problema. In cambio chiedono solo che Tsipras faccia dei gesti. Ad esempio non può pretendere soldi dai tedeschi e poi rivendicare il diritto dei greci di andare in pensione sei anni prima. Come non può pretendere che la Grecia vada avanti con un numero di dipendenti pubblici eccessivo solo perché glieli paga l’Europa. E l’elenco potrebbe continuare per pagine e pagine.

Ma Tsipras non vuole cedere su niente. E mentre nelle capitali europee circola molta preoccupazione (e molta irritazione), lui sorride e la Borsa di Atene vola. Perché?

Ma perché Tsipras è convinto che alla fine abbasseranno la testa e gli daranno tutti i soldi che vuole. E lui potrà vantarsi, in patria e fuori, di aver piegato l’Europa ai suoi desideri. Altro che austerità. Il carnevale greco continua, secondo lui, con i soldi generosamente forniti dall’Europa.

Sente che è vicino alla vittoria. Dire che si tratta di un pazzo non è corretto. E’ un levantino. E un ricattatore. Tipo: se non mi date i soldi, qui si sprofonda nella miseria e sarà colpa vostra, quindi …

In Grecia, comunque, la sua presa sulla popolazione sta diminuendo. Qui da noi, invece, ci sono ancora gruppetti di infima minoranza convinti che Tsipras “sta cambiando l’Europa”. No: la sta solo ricattando. Se non mi dai i soldi, mi butto dalla finestra. Mai visto un cialtrone così nella politica internazionale.