Inciucio d’acciaio: Salvini non s’impiccia di aziende, Di Maio non s’impiccia di migranti

di Lucio Fero
Pubblicato il 1 agosto 2018 8:39 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2018 8:39
Inciucio d'acciaio Lega-M5s: Salvini non s'impiccia di aziende, Di Maio non s'impiccia di migranti

Inciucio d’acciaio: Salvini non s’impiccia di aziende, Di Maio non s’impiccia di migranti (foto Ansa)

ROMA – Inciucio, c’è inciucio e inciucio. C’è quello di due partiti diversi e lontani che faticosamente e per reciproca convenienza stringono un patto su una riforma o una legge. Esempio tipico. Pd di Renzi e Forza Italia di Berlusconi che stringono intesa detta del Nazareno. Stringono…parola grossa [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Era un inciucino debole e gracile. Nei fatti i lacci stretti si sciolsero quasi subito, l’inciucino durò qualche mese nel,a realtà. Nella testa di molti era e sarà eterno e vige ancora. Nella testa di molti, non nella realtà.

Poi, soprattutto, c’è l’inciucio non inciucio. Abbiamo cominciato, prima per semplicismo e poi per connivenza entusiasta con la lotta senza quartiere al buon senso, a definire inciucio qualsiasi accordo di governo o intesa parlamentare. Cioè, letteralmente a considerare inciucio, quindi cosa indegna, il governare, trattare, risolvere. Una legge fatta senza che l’opposizione gridi a scandalo e dittatura è inciucio. Un governo nato da alleanza tra partiti discussa e contrattata è inciucio. Così, neanche pian piano ma veloce veloce, abbiamo reso cultura nazional popolare che la democrazia è inciucio, cioè malefatta.

Poi c’è l’inciucio vero: quello nascosto, inconfessabile. Inciucio che, proprio perché vero e realmente avvenuto, avviene di rado.

E quello gialloverde che inciucio è? Hanno chiesto voti per governare l’un contro l’altro Lega e M5S e adesso governano insieme. A rigore di umore popolar giornalistico sarebbe inciucio, dei più classici ed evidenti. E invece no, Lega e M5S avevano il diritto e il dovere di cercare alleanze in Parlamento per fare un governo. Così come lo avevano Pd e Forza Italia, avessero vinto loro le elezioni. Ma un governo Pd-Forza Italia sarebbe stato per i più l’inciucione più fetido della storia. Quello Salvini-Di Maio le stesse coscienze di pubblico e di critica non le turba. Chissà perché due inciuci due misure…

Ma governo gialloverde non è inciucio. Allearsi non è inciucio. E’ diritto e dovere.

L’inciucio tra Lega e M5S non è nell’aver fatto un governo assieme. E’ nel come governano insieme. Anzi insieme mica per niente. Ognuno governa il suo lotto. Di Maio non s’impiccia di migranti e dintorni e qualunque cosa pensi di razzismi e dintorni, il patto è che non s’impiccia del lotto assegnato a Salvini.

E Salvini non si impiccia di aziende, questo il patto. Inutile, testardamente e in fondo scioccamente inutile dire a Salvini: ma come, l’Ilva, la Tav, le Grandi Opere, i vincoli al lavoro a termine? Salvini non s’impiccia. E inutile, pateticamente inutile dire a Di Maio: ma come, il dagli al negro, l’immigrazione inutile e nociva, i diritti umani e naturale che anche Rousseau?

Il patto è: nel tuo lotto fai come ti pare e io non m’impiccio. Questa è la Carta fondamentale del Contratto di Governo. Un inciucio d’acciaio.