Fabrizio Moro: schifo o stimo…purché si canti. Poteri forti a Sanremo?

di Lucio Fero
Pubblicato il 13 febbraio 2018 10:53 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2018 10:53
Fabrizio Moro: schifo o stimo...purché si canti. Poteri forti a Sanremo? (foto da video)

Fabrizio Moro: schifo o stimo…purché si canti. Poteri forti a Sanremo?

ROMA – Fabrizio Moro ha appena vinto Sanremo. Lo stesso Fabrizio Moro che per tutta la sua carriera canora e per tutta la sua pubblica dimensione di cittadino ci ha tenuto a far sapere che lui milita e canta contro ovviamente i poteri forti.

Domanda: i poteri forti a Sanremo dormivano se un loro fiero avversario è riuscito a vincere? Oppure non ci sono i poteri forti? Oppure adesso Fabrizio Moro per il solo e semplice fatto che ha vinto è diventato un potere forte? Oppure Fabrizio Moro quando dice poteri forti non sa quel che dice e ripete solo un rumore più volte ascoltato sotto forma di sillabe cui non corrisponde concetto? L’ultima, l’ultima risposta è quella giusta.

Lo prova la storia autentica di Fabrizio Moro cittadino e cantante socialmente impegnato, storia che prova come una parola valga l’altra, purché faccia rima. Una decina di anni fa faceva rima e Fabrizio Moro cantava: “Stimo Napolitano, non il politico, l’essere umano”. Di anni ne passano ancora un po’, siam quasi agli anni nostri e fa rima e Fabrizio Moro canta: “Schifo Napolitano, non il politico, l’essere umano”.

Cambiano gli anni, cambia l’aria, cambiano i sentimenti e i venti e l’importante è appunto mantenere la rima al vento. Come Franza o Spagna, purché se magna? Non proprio, anzi no. Sarebbe ingeneroso e anche offensivo attribuire a Fabrizio Moro un simile progetto socio-individuale. Fabrizio Moro canta quel che sente, dice quel che pensa, sposta vocali e consonanti come più gli piace e come è libero di fare.

Napolitano che passa da stimato a schifato nello stesso cantare non Franza o Spagna purché se magna (anche se qualche assonanza c’è). Si tratta d’altro che accomuna i moltissimi Fabrizio Moro d’Italia, quelli bravi e quelli no, quelli che hanno fortuna e quello no…Ciò che li accomuna è la lezione che hanno appreso e di cui hanno fatto costume e regola. Eccola la lezione: tu fatti e dichiarati vittima dei poteri forti e in lotta contro il sistema e vedrai che con tutta probabilità…ti sistemi!