I senza reddito: 27 milioni. Miracolo italiano! Tasse tutte sugli altri, il 35%

di Lucio Fero
Pubblicato il 3 marzo 2014 16:29 | Ultimo aggiornamento: 3 marzo 2014 16:58
I senza reddito: 27 milioni. Miracolo italiano! Tasse tutte sugli altri, il 35%

I senza reddito: 27 milioni. Miracolo italiano! Tasse tutte sugli altri, il 35%

ROMA – Dati 2010 dell’Agenzia delle Entrate (arrivano con ritardo ma da allora la situazione si è, se possibile, ancora più “polarizzata”): 41 milioni i contribuenti.

Di questi 41 milioni ben 14 (14 milioni di contribuenti) dichiarano redditi nulli o talmente bassi da non essere soggetti a a tasse e contributi. Quattordici milioni quindi a reddito zero dal punto di vista fiscale.

Ma non sono soli quei 14 milioni, ad essi si aggiungono e sommano altri 13 milioni e mezzo di contribuenti che dichiarano reddito medi di 7500 euro annui. Quindi, dati e dichiarazioni alla mano, ci sono (c’erano nel 2010 e non c’è motivo per cui siano scomparsi o ridotti nel numero nel 2014) 27 milioni e mezzo di contribuenti che, per dirla con Alberto Brambilla sul Corriere della Sera, “non hanno di fatto redditi”.

L’articolista del Corriere a questo punto pone una domanda: “Vi pare verosimile un’Italia con 40 milioni di persone , il numero cui si arriva elaborando questi dati, che non hanno di fatto redditi?”. Brambilla arriva a 40 milioni di italiani conteggiando evidentemente famiglie dei 27 milioni contribuenti. Pur però restando fermi a 27 milioni, resta la domanda: appare verosimile un ‘Italia con 27 milioni di senza reddito?

No, non lo è. E l’altra faccia della medaglia è l’inferno in terra cui sono costretti i restanti 14 milioni di contribuenti, quelli che un reddito lo dichiarano e le tasse le pagano. L’enorme peso fiscale è tutto sul 30/35% dei contribuenti.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other