Ocse, Onu, Ue, Bce…nessuno si intrometta! W Italia sciolta, a far debiti. Già, ma con chi?

di Lucio Fero
Pubblicato il 21 settembre 2018 8:56 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2018 8:56
Ocse, Onu, Ue, Bce...nessuno si intrometta! W Italia sciolta, a far debiti. Già, ma con chi?

Ocse, Onu, Ue, Bce…nessuno si intrometta! W Italia sciolta, a far debiti. Già, ma con chi? (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Ocse, che fa questo di mestiere, studia le economie del mondo. Si chiama infatti Organizzazione per lo sviluppo economico. E’ una libera e indipendente Organizzazione cui aderiscono 37 Paesi. Aderiscono perché del lavoro dell’Ocse si avvalgono, è come quando chiedi a un team di ingegneri se un ponte reggerà o a un team di medici di fornire un consulto su diagnosi e terapia. Quel che l’Ocse fornisce sono perizie. Ocse non fa prediche né dà lezioni. L’Ocse calcola, deduce, osserva, dimostra. Con riconosciuta autorevolezza su scala mondiale.

Ma Luigi Di Maio ha intimato all’Ocse di “non intromettersi” negli affari italiani. Che è un po’ come intimare ai temporali di non scaricare sulla penisola. Cosa ha calcolato Ocse a proposito dell’Italia? Ha calcolato quel che è evidente: l’economia rallenta il suo passo tra il 2018 e il 2019. E ha calcolato che rimandare in pensione gli italiani a 62/64 anni costa un sacco di soldi. E quindi ha calcolato e dedotto che l’Italia con meno soldi in tasca e più soldi spesi può essere un bel problema per l’Europa tutta. Praticamente ovvietà.

Ma ovvietà impronunciabili secondo Di Maio che intima all’Ocse di farsi i fatti suoi. Dimentica Di Maio che l’Ocse esiste per farsi i fatti delle 37 nazioni aderenti. Se vuole, Di Maio può fare uscire l’Italia dall’Ocse.  Può provarci, può licenziare l’Ocse dall’Italia e vedere l’effetto che fa, sarebbe proprio una botta di salute sulla credibilità finanziaria del paese.

Ma Ocse non la prima e non la sola ammonita a non “intromettersi”. Stessa sorte il governo italiano ha riservato a Onu (con corredo Unione Africana) e a Unione Europea nella forma della sua Commissione, insomma Bruxelles e anche a Bce. Tutti ammoniti, a tutti è stato intimato di farsi i fatti loro.

Ora ineliminabile circostanza vuole che, avendo la moneta in comune, se un paese della Ue fa debito e deficit questo sia fatti loro degli altri paesi, dei cittadini degli altri paesi e dei contribuenti degli altri paesi. Se un paese emette montagne di cambiali, sotto la cambiale non c’è solo l firma di quel paese, c’è di fatto anche quella degli altri. La circostanza risulta incomprensibile ai vari Di Maio. Fanno gli gnorri? Magari, il forte sospetto è che siano sinceri. E che mostrino una incompatibilità ideologica con il reale.

Come che sia, Di Maio chiede, rivendica, esige con forza che nessuno “si intrometta”. E che l’Italia sia sciolta, libera, lasciata sola a fare deficit. Lo ha detto, scandito, intimato più e più volte in questi giorni Di Maio: “Se non bastano i soldi che vengono dai tagli degli sprechi, si faccia deficit e deficit si faccia. Poi il debito che ne deriva lo ripagheremo tra un anno, magari due…”.

Due o tre cose al riguardo.

La prima: erano M5S/Di Maio a giurare in campagna elettorale che sarebbe stato un gioco da ragazzi onesti tagliare 20/30 miliardi di sprechi della Casta. Alla prova dei fatti una bugia o almeno una balla. Nessuno spreco si taglia, anche perché spreco uguale voti.

La seconda: fare deficit e dire il debito che ne viene lo paghiamo i prossimi anni è stata la politica e la condotta della gran parte dei governi di prima. Qui non c’è nessun cambiamento da parte del governo del cambiamento.

La terza: l’Italia lasciata sciolta, libera e sola a fare deficit e quindi debito con chi li fa questi debiti? Chi e a quali condizioni sottoscrive questo debito, presta i soldi? La domandina semplice semplice non si intrometta è senza dubbio la risposta di Di Maio. La realtà di un debito il cui costo in termini di interessi da pagare si mangerebbe la moneta stampata in deficit non si intrometta. E non disturbi l’altezzosa stizza, la presuntuosa alterigia di chi vuole essere lasciato solo e licenzia Ocse, Ue, Bce, Onu, insomma la…servitù.