Pique e la teoria sui rigori di Italia-Spagna: l’ingiustizia del primo tiro vale solo quando perde

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 7 Luglio 2021 11:47 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2021 13:36
Pique e la teoria sui rigori di Italia-Spagna: l'ingiustizia del primo tiro vale solo quando perde

Pique e la teoria sui rigori di Italia-Spagna: l’ingiustizia del primo tiro vale solo quando perde (nella foto Ansa, il rigore decisivo di Jorginho)

Gerard Pique ha voluto commentare su Twitter l’esito di Italia-Spagna. Anzi, l’esito dei rigori. Meglio ancora, l’ingiustizia del risultato finale. Perché l’Italia ha avuto il vantaggio di tirare per prima. E questa è un’ingiustizia. Almeno, è un’ingiustizia quando a tirare il primo sono gli altri. 

Pique e la teoria del primo rigore

Ecco la teoria di Pique: “Non è un caso che nelle quattro volte che si è andati ai rigori tra Europeo e Copa America abbia vinto la squadra che ha tirato per prima. Le statistiche dicono che il primo ha più opzioni e non trovo giusto che in una competizione del genere un pareggio ti faccia partire svantaggiato”.

Le parole del difensore spagnolo (ormai non più nel giro della nazionale da qualche anno) hanno un qualche riscontro nella statistica. Secondo uno studio condotto qualche tempo fa, il 60% delle lotterie dei rigori premiano chi calcia per primo. Non un vantaggio netto, ma comunque un vantaggio. E la storia del calcio è piena di esempi contrari. 

Quando è la Spagna a battere il primo rigore…

Pique però ha la memoria corta. Non più tardi di venerdì la Spagna ha eliminato la Svizzera ai quarti di finale. E indovinate? Ai calci di rigore. E chi ha tirato il primo rigore? Toh, la Spagna (anche se poi Busquets l’ha sbagliato). Non risultano commenti al riguardo relativi a quel giorno.

Ma, a voler essere pignoli, c’è un precedente che riguarda proprio Spagna e Italia. Quarti di finale degli Europei 2008. Gli azzurri erano campioni del mondo in carica, la Spagna stava per inaugurare la stagione dei successi dell’epoca d’oro della Roja. Proprio con quel titolo gli spagnoli inaugurarono alcuni anni di dominio assoluto (Mondiali 2010, Europei 2012 in finale con l’Italia).

Ma ai quarti gli spagnoli non riuscirono a sfondare la linea difensiva italica. E si finì ai rigori. E chi tirò per primo? David Villa. In Italia all’epoca nessuno si lamentò di questa ingiustizia. Ma Pique è giustificato se non ricorda, in quella Nazionale ancora non giocava.