Se potessi avere…1439 fissi al mese. E chi ce l’ha ci campa appena

di Riccardo Galli
Pubblicato il 23 luglio 2012 14:40 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2012 14:40
stipendi medi rapporto Bankitalia

LaPresse

ROMA – Dalla relazione annuale di Bankitalia abbiamo appreso che le retribuzioni medie reali nette, dal 2000 al 2010, sono aumentate di appena 29 euro. Obiettivamente pochino. Ma la stessa relazione racconta che, con questi 29 euro, lo stipendio medio è diventato di 1439 euro al mese netti. E se come diceva Totò “è la somma che fa il totale”, anche i 1439 euro sono pochino. Una cifra buona certamente per sopravvivere, ma altrettanto certamente non per vivere.

Come al solito, è vero, c’è anche chi sta peggio. Ancorché scarsi, la certezza di ricevere ogni mese circa 1500 euro di stipendio, è comunque una fortuna. Il “noioso” posto fisso è infatti ormai quasi un miraggio, appena 2 assunti su 10 lo ottengono, gli altri 8 sono precari. Meglio quindi non lamentarsi troppo e vedere il bicchiere mezzo pieno.

Per chi vive in una grande città come Roma o Milano il bicchiere sarà un po’ meno pieno rispetto a chi vive in un località meno costosa. Questo perché la spesa maggiore per quasi tutti gli italiani è quella per la casa. Affitto o mutuo che sia. E con 1500 euro scarsi al mese, soprattutto nelle città, non ci si può certo permettere un alloggio di lusso. Un mutuo di 100mila euro costa ad esempio circa 600 euro al mese. Difficile immaginarsi che il lavoratore medio possa permettersi di più, e con una cifra simile a Roma ci si compra un box auto o si vive lontani dal centro e in una casa piccola.

Tolti i 600 euro mensili per avere un tetto, dei 1439 euro ne restano poco più di 800. Nell’economia di un single bisogna tener conto di voci quali bollette: 100 euro a bimestre, da soli si consuma poco. Cellulare: 50 euro a bimestre. E poi la spesa, per vivere bisogna mangiare: senza sprecare in cene fuori si devono calcolare almeno 15 euro al giorno, rimanendo in forma, quindi 450 euro al mese. E così, tolte anche bollette, cellulare e cibo, al nostro rimangono meno di 300 euro per tutto il resto: vestiti, rata della macchina, benzina, bollo, etc. Un cinema o una pizza con gli amici? Difficile trovare i fondi, infatti con 1500 euro al mese non si vive, si sopravvive.

Potrebbe andar meglio se si vive in coppia. Anche se le retribuzioni delle donne sono leggermente inferiori a quelle degli uomini la somma dei due stipendi si aggirerà almeno sui 2600 euro. Certo anche la spesa per la casa sarà un po’ più alta, serve più spazio, diciamo intorno ai 900 euro. Come più alto sarà il costo delle bollette: 200 euro a bimestre; e due saranno i cellulari. Tolte queste spese alla coppia in questione rimarranno comunque circa 1400 euro e, se un single spendeva 450 euro mensili per nutrirsi, due essere umani ne spenderanno il doppio. Al netto del cibo rimarranno quindi più o meno 500 euro, che diviso due fa 250 euro a testa per vestiti, rata della macchina, benzina, bollo, etc… Sembra che anche per la coppia la vita non sia migliore con stipendi di questo tipo. Anche qui si sopravvive.

E per chi ha figli? Chi ha deciso di metter su famiglia deve essere o pazzo o esperto di economia al pari della Lagarde (Fmi) per gestire un budget così striminzito senza fare default. Pannolini, pappe, vestitini costi stellari, per non parlare poi di passeggini, lettini e quant’altro.

Non è quindi un caso che si facciano pochi figli, che molti ragazzi decidano di non mettere al mondo dei bambini e che molti altri, i “mammoni”, decidano di restare a casa con mamma e papà anche quando l’anagrafe gli suggerirebbe di essere altrove. Non è un problema di ignavia dei giovani italiani, è che semplicemente cercare di fare diversamente è al limite dell’impossibile. Con 1439 euro al mese non si vive, seppur si riesce a sopravvivere non si riesce a far progetti, non si riesce nemmeno a pensare di poter fare, ogni tanto, un viaggio. E questi, quelli che guadagnano i 1439 euro mensili, sono i fortunati, quelli che almeno il posto fisso ce l’hanno.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other