Alto Adige, forse la Sicilia…la resistenza delle Repubbliche del mangia, bevi e scia

di Riccardo Galli
Pubblicato il 28 Ottobre 2020 10:16 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2020 10:16
Ordinanza Alto Adige, cena "autonoma" dura solo 5 sere. Contagi 298 al dì e si chiude come in Italia

Alto Adige, cena “autonoma” dura solo 5 sere. Contagi 298 al dì e si chiude come in Italia (Foto d’archivio Ansa)

Alto Adige fa da sé , fa a parte, fa il contrario. Tiene aperti i ristoranti e i bar fino a sera. E ci prova gusto, sia il gusto dell’autonomia (cioè l’inconfessabile ma manifesto gusto di non rare come fosse…Italia) sia il gusto dell’aperitivo e della cena.

Gusto accresciuto dal fatto che pochi chilometri più in là dell’Alto Adige non si può, è vietato. Si segnalano non pochi che dal Veneto o dalla Lombardia stanno pensando di andarsi a fare una cena fuori. Fuori regole, fuori Regione, fuori Italia?

ALTO ADIGE VAL SENALES

Cronache e foto documentano che Alto Adige altra storia. In Val Senales impianti di risalita non solo aperti ma anche conditi con file, assembramenti (gioiosi bisogna dire, per nulla preoccupati). Si va a prendere il sole della montagna, in gruppo. Con foto e selfie e video. Si va contro regola italiana. Ed è tutto in regola, regola Alto Adige. Succede perché in Alto Adige il minimo dei contagiati? No, in Alto Adige contagio presente e non da oggi. E contagio crescente come nel resto d’Italia e d’Europa. Ma fa cool (come si dice cool in tedesco) fare il contrario e fare marameo all’Italia. 

SICILIA VORREBBE…

Sicilia, o meglio il suo governatore Musumeci, vorrebbero fare…l’Alto Adige del Sud. Vorrebbero tenere aperti ristoranti e bar fino a sera. Magari sciare no, Etna ha piste ma la stagione invernale non è il core businnes dell’isola. Vorrebbero in Sicilia, ma per ora è solo una confessata aspirazione.

Qualche bagliore anche in Puglia. Non di governo regionale ma di umore diffuso. Si vuole la cena libera. E la Sardegna, si può star sicuri, non resterà insensibile alla tentazione della cena libera fuori di casa. Qualche avanguardia pratica qua e là nella penisola gesti simbolici di resistenza: la cena alle cinque del mattino.

LIBERE REPUBBLICHE DEL MANGIA, BEVI E SCIA

Si manifesta dunque e si organizza la resistenza al governo centrale da parte delle libere Repubbliche del mangia, bevi e scia. Contro l’oppressore degli aperitivi, il torturatore delle pizze, il persecutore di sci e canederli.