Riccardo Galli

Pena più alta del ladro…come raccontarla storta

tribunale-ansa

La vicenda dell’uomo che ha sparato al ladro e ha preso una pena più alta del malvivente (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Pena più alta del ladro! E uno pensa la pena in questione sia stata inflitta al derubato, a colui che il ladro voleva derubare. E quindi uno, anzi tanti, si incavolano alquanto. Ma come è possibile? Ma dove siano? E il gran supremo tribunale di Internet, tramite plebiscito social conclude con mesta ira: “Questa è l’Italia, un’Italia storta”.

Storto invece era il racconto, storta non è la storia, storto è  il come è stata raccontata. E ovviamente entusiasticamente condivisa. Entusiasmo nella condivisione che, purtroppo, si deve proprio alla scelta di non raccontarla giusta.

Giuseppe Chiarini, il condannato ad una pena di due anni e otto mesi, quattro più di quella inflitta al ladro, non è il derubato. E’ invece un signore che nella notte del 29 gennaio 2.006 udì un forte rumore, si affacciò e vide che stavano scassinando un bancomat. Anzi il bancomat lo stavano scardinando e portando via. Chiarini decise di prendere un fucile e sparare. Non uccise ma ferì.

Non stava difendendo casa sua, né i suoi cari, né la sua proprietà, né la sua incolumità e sicurezza. Secondo i magistrati che l’hanno giudicato Chiarini si rese colpevole di tentato omicidio. Forse la formula giuridica è stata impietosa verso il Chiarini. Probabilmente, anzi sicuramente non voleva uccidere. Voleva solo applicare la legge, inesistente, secondo la quale al ladro si spara. Sempre, comunque, chiunque può e deve sparare al ladro.

Ora si dà il caso che questa legge non esista in nessuna parte del mondo. In nessuna parte del mondo c’è la libertà, licenza (qualcuno dice perfino dovere) di sparare ai ladri appena li vedi. Sparare a vista ai ladri non si può neanche negli Usa di Trump e neanche nella Cina che pure i ladri talvolta li condanna alla pena capitale.

Sparare a vista è reato per ogni Codice Penale in qualunque parte del pianeta. E sparare, attentare alla vita altrui è in qualunque Codice Penale del pianeta Terra, reato più grave del furto. Quindi che chi spara a vista subisca una pena più alta di chi ruba non è il mondo rovesciato, è il mondo sui suoi cardini.

Il mondo rovesciato è quello del grande e corale racconto secondo cui una giustizia matta avrebbe punito più la vittima che il ladro. Racconto storto. fatto storto per scelta o per caso? Errore o vizio di chi non l’ha raccontata giusta?

To Top