Silvia Cirocchi

Di Maio sa che M5S perderà in Sicilia e mette le mani avanti

di-maio-m5s-elezioni-sicilia

Di Maio sa che M5S perderà in Sicilia e mette le mani avanti

ROMA – Continua lo show a tratti comico esilarante del leader fresco di nomina Luigi Di Maio. La puntata di oggi è dedicata alle elezioni in Sicilia. Cosa fa qualcuno quando sa che perderà e vuole salvare almeno all’apparenza la faccia? Mette le mani avanti. Ed è proprio quello che ha fatto Di Maio lanciando l’allarme brogli in Sicilia per le prossime regionali.

“C’è un grave pericolo di condizionamento del voto – dichiara Giggino – e di mancanza di libertà di voto, per questo chiediamo l’intervento degli organismi internazionali come si fa in quei Paesi in cui la libertà è a rischio perchè si può condizionare il voto. Interesseremo l’Osce per monitorare il corretto svolgimento delle elezioni. Lo abbiamo già fatto in passato. Interesseremo il direttore dell’Ufficio Osce per le istituzioni democratiche e dei diritti umani. Lo interesseremo perché faccia intervenire l’organismo per vigilare sul corretto svolgimento delle elezioni. Depositeremo nelle prossime ore anche una risoluzione in Commissione alla Camera per impegnare il governo a chiedere la stessa cosa che chiederemo noi con due lettere: una di Cancelleri e l’altra mia come vicepresidente della Camera, perché quello che abbiamo visto in questi giorni fa davvero rabbrividire. È molto importante monitorare tutte le operazioni di scrutinio, soprattutto in alcune zone, anche i cittadini ci aiutino”.

Non contento lancia un appello anche a Rosi Bindi e alla Commissione Antimafia: “Faccio un appello alla presidente Bindi perché velocizzi tutte le procedure per partorire l’elenco degli impresentabili prima delle elezioni. L’elenco lo ha partorito finora Giancarlo Cancelleri, la commissione parlamentare Antimafia ancora non lo ha fatto. Glielo abbiamo consegnato noi, dicono che ci sono problemi tra la commissione e le procure per la trasmissione di tutte le informazioni? Stiamo scherzando? Vogliamo far ridere tutto il mondo? Ci sono impresentabili segnalati dalla stampa e da una formazione politica perché la commissione Antimafia ha un problema a reperire le informazioni. Siamo lo zimbello del mondo”.

Facendo un breve riassunto e cercando soprattutto di semplificare il concetto di Di Maio la questione è molto semplice: “Siccome perderemo sicuramente, ed anche in malo modo, stiamo cercando qualcuno da accusare, perché come sempre la colpa non è mai nostra”. Perfetto stile cinque stelle, i fallimenti dipendono sempre dagli altri mai dalla loro incompetenza.

To Top