A Napoli la prendono sul ridere, nasce il gruppo consiliare “Ce Simme Sfasteriati”

di Silvia Cirocchi
Pubblicato il 9 gennaio 2018 14:54 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2018 14:54
napoli-ansa

A Napoli la prendono sul ridere, nasce il gruppo consiliare “Ce Simme Sfasteriati”

NAPOLI – Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris dichiara: “In questi giorni stiamo lavorando anche per migliorare la macchina amministrativa per ottenere, da subito, risultati migliori per i servizi della nostra Città. Uniti, in una grande squadra. Per vincere tutte le sfide. Voglio, però, sottolineare che, nell’ultimo mese a Napoli, abbiamo battuto i nostri record per presenze turistiche ed offerte culturali. Un fiume di milioni di persone. La cultura è l’arma vincente. Grazie di cuore a tutti quelli che hanno contribuito a questo risultato senza precedenti nella storia della nostra Città. Sono record entusiasmanti se riflettiamo che sono stati raggiunti con pochissimi mezzi economici. Quindi, siamo solo all’inizio”.

Soddisfatto indubbiamente del suo operato, peccato che in comune non tutti la pensino così. Infatti nasce il gruppo consiliare “Ce Simme Sfasteriati”. Può sembrare uno scherzo ma non lo è.

“Nato dalla volontà di creare un’area moderata all’interno del consiglio comunale si è costituito il gruppo ‘Ce Simme Sfasteriati’. Tre anime equilibrate si sono incontrate e hanno avuto l’intuizione di dar vita al gruppo per “dare quel supporto mancante alla maggioranza e alla città. Maria Caniglia, Luigi Zimbaldi e il capogruppo Vincenzo Solombrino saranno un faro sulle aree periferiche”. E’ quanto si legge in una nota del neonato gruppo.

“Precisiamo che resteremo nel perimetro della maggioranza politica nella quale siamo stati eletti e la nostra collaborazione sarà uno stimolo costante e determinante per la rinascita di quella vasta area della città al centro del programma del sindaco, ma ancora all’ombra – si legge – . Ancor prima di ufficializzare il gruppo “tre consiglieri di municipalità hanno espresso la volontà di aderire al progetto, alcuni colleghi di maggioranza ed opposizione hanno manifestato una simpatia per la nostra nuova realtà moderata, ne viene da sé che sarà benvenuto chi condivide i nostri ideali”, conclude la nota.