Sovrani…con i soldi degli altri

di Lucio Fero
Pubblicato il 2 ottobre 2018 9:42 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2018 9:42
Sovrani...con i soldi degli altri. Salvini e l'Unione Europea

Sovrani…con i soldi degli altri (nella foto, Matteo Salvini mangia un panino McDonald’s)

ROMA – Sovrani…con i soldi degli altri. A Roma esiste un’espressione purtroppo irriferibile per la sua volgarità, irriferibile purtroppo perché sarebbe perfetta per descrivere e sintetizzare qual è il diritto che il governo italiano e la pubblica opinione entrambi orgogliosamente sovranisti rivendicano. Più o meno…a fare i sovrani con i soldi degli altri son bravi tutti.

L’Italia è un paese sovrano ha appena rivendicato a brutto muso contro la Ue Matteo Salvini. Certo, l’Italia è un paese sovrano che sovranamente ha scelto di condividere una parte della sua sovranità con altri paesi. L’Italia è un paese sovrano che sovranamente ha conferito la sua sovranità monetaria fuori dei confini. Così come hanno fatto Germania, Francia, Spagna, Austria, Olanda, Portogallo…e tutti i paesi che come moneta hanno l’euro. L’Italia è un paese sovrano che sovranamente ha scelto di non avere una moneta sovrana ma di avere una moneta comune con altri paesi.

Quando Salvini e Di Maio e anche migliaia, milioni di cittadini comuni dicono l’Italia è un paese sovrano, allora dicono l’Italia fa quello che le pare, ne ha diritto. Ma si può fare quello che ci pare con i soldi anche degli altri? Se un paese dell’area euro fa un sacco di debiti, fa i debiti che gli pare promettendo di ripagarli in euro, allora coinvolge nel debito anche gli altri paesi con la stessa moneta. L’Italia ha il diritto di fare i debiti che le pare emettendo cambiali che portano anche la firma sostanziale e la responsabilità finanziaria di altri governi, contribuenti, cittadini?

Quando da Bruxelles constatano che se ogni paese fa come gli pare allora l’euro finisce perché ovviamente ogni Stato, paese, governo, elettorato non risponde per i debiti che l’altro fa come gli pare, allora non è minaccia, è ovvietà. Non sono i burocrati di Bruxelles né il terrorismo mediatico inventato da Di Maio il problema dei sovranisti coi soldi anche degli altri.

Il problema, grosso e insormontabile, è che non si vede perché il contribuente francese o spagnolo o tedesco o olandese dovrebbe garantire il debito, onorare la cambiale degli italiani che abbassano unici al mondo l’età pensionabile e che si auto assegnano reddito cosiddetto di cittadinanza. O meglio, il contribuente tedesco, francese, spagnolo o quel che sia potrebbe anche farlo se tutto fosse frutto di patti, negoziati, reciproci impegni. Ma l’Italia non vuole patti e impegni, dice, reclama il faccio come mi pare, la sovranità.

Bene, anzi male: la sovranità italiana anche sui soldi degli altri il governo Salvini Di Maio non l’avrà, non la otterrà. Se la Commissione europea è una tigre di carta, non così gli altri governi e soprattutto gli altri elettorati. Se e quando in Germania o Francia dovessero salire al governo sovranisti alla Afd o Le Pen allora la voglia di pagare e garantire parte del far debito italiano sarà sotto zero, ancor meno di oggi che governano gli odiati liberisti/mondialisti.

La sovranità l’Italia la può avere solo sui soldi solo suoi, non sull’euro. Può sovranamente provare a fare debito in nuove lire o nella moneta che le pare. Se ci riesce. e poi pagare pensioni quando le pare a chi le pare e distribuire reddito di assistenza a chi le pare quanto le pare in nuove lire o nella moneta che le pare, per quel che varrà. Più o meno consciamente, più no meno lentamente è lì che stanno pilotando la nave governo, è quella la rotta.

Quando dicono restiamo in Europa e nell’euro in parte mentono. In parte dicono quella che sia la verità non del tutto dicibile. Pensano di andare a piegare la Ue, facendo come loro pare e contando sul fatto che l’Italia è troppo big per fail, troppo grande per fallire. E pensano di torcere il braccio alla Ue per far accettare all’Europa tutta di fare il debito che ci pare nella moneta di tutti.

Pensano sbagliato due volte: o una diga democratica-liberale li conterrà oppure un’ondata sovranista li seppellirà. Nessun elettorato sovranista pagherà per le cambiali italiane. Sovrani con i soldi degli altri: una sovranità facile, furbetta, in fondo pezzente. E con una sovranità di questo tipo non freghi nessuno se non te stesso.