Stefania Prestigiacomo non ammette la sconfitta di Forza Italia: perché?

di Ama La Sunta
Pubblicato il 21 marzo 2018 12:06 | Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2018 12:16
Stefania Prestigiacomo non ammette la sconfitta di Forza Italia: perché?

Stefania Prestigiacomo non ammette la sconfitta di Forza Italia: perché?

ROMA – La Prestigiacomo chi!? Verrebbe da dire…ma forse lei è convinta di avere titolo per parlare della leadership del centrodestra e lo fa.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Nonostante lo stesso Silvio Berlusconi abbia dovuto ammettere la “sconfitta” all’interno della coalizione di centrodestra, Stefania Prestigiacomo, parlamentare forzista siciliana la vede in un altro modo. Anziché parlare del disastro siciliano in cui a pochi mesi di distanza dalla vittoria di Nello Musumeci Forza Italia &co ha visto stravincere in modo quasi imbarazzante il Movimento Cinque Stelle, la Prestigiacomo spiega a Salvini che in realtà non ha vinto lui.

Salvini ha preso più voti, ma si rassegni: il centrodestra è coalizione nazionale dalla Valle d’Aosta fino alla mia Sicilia. Forza Italia è senza dubbio l’elemento unificante della coalizione e al sud ha preso 4 volte i voti della Lega e quindi sarei cauta a parlare di leadership. – continua Prestigiacomo – E alla domanda del giornalista del Corriere della Sera che l’ha intervistata se fosse vero che ci sarebbe in atto un’opa della Lega risponde, “Le assicuro che andrà quasi deserta, non si andrà assolutamente verso il partito unico perché sarebbe impensabile. Forza Italia e Lega sono due partiti profondamente diversi per storia, cultura e base sociale.

“FI ha un dna di forza di governo e probabilmente chi ha fatto una opposizione gridata, magari demagogica, in una fase di crisi, ha avuto più ascolto da parte delle gente arrabbiata, dovevamo insistere sull’impianto proporzionale alla tedesca. Questa legge elettorale è assurda”. Conclude la Prestigiacomo, forzista della prima ora che evidentemente non si rende conto che, come dice Giovanni Toti, Forza Italia se vuole sperare di sopravvivere deve rinnovarsi completamente.