Oroscopo 2023, sarà meglio? Sì ma non troppo: fuori dal Covid, nuovo ciclo, Plutone in Acquario promette rivoluzioni

Oroscopo 2023, sarà meglio ma non troppo: fuori dal Covid, nuovo ciclo, Plutone in Acquario promette rivoluzioni,

di Caterina Galloni
Pubblicato il 11 Dicembre 2022 - 09:00| Aggiornato il 14 Dicembre 2022
Oroscopo 2023, sarà meglio ma non troppo: fuori dal covid, ma c'è Plutone

Oroscopo 2023, sarà meglio ma non troppo: fuori dal covid, ma c’è Plutone

Oroscopo 2023, sarà meglio? si ma non troppo: fuori dal Covid, ma Plutone in Acquario promette rivoluzioni.

Come sarà l’anno in arrivo per tutti noi in generale, senza distinzione di segno. Nei primi sei mesi del 2023, Giove, Saturno e Plutone cambiano segno e aprono un nuovo ciclo.

L’oroscopo del nuovo anno annuncia cambiamenti personali, culturali, scientifici, ecologici e politici.
La dissonanza Saturno-Urano – nel 2021/22 – ha comportato l’arrivo del Covid-19 e la limitazione vissuta con il lockdown, ha provocato il crollo di alcune certezze e introdotto nel mondo un malessere ancora presente. 

Con la fine di questo aspetto negativo, c’è speranza di trovare inoltre maggiore stabilità nei nostri risparmi e nei nostri conti bancari. Al contempo potrebbe ancora sussistere un sentimento di frustrazione che rischia di esacerbare le tensioni collettive.

Cosa dice l’oroscopo per il 2023

Nel 2023, se non sarà possibile tenere sotto controllo le tensioni e abbassare la pressione, quando Plutone si affaccerà temporaneamente in Acquario, tra il 23 marzo e l’11 giugno,  il tutto potrebbe prendere una piega a livello mondiale. Plutone rientrerà in Acquario il 21 gennaio 2024 segno in cui sosterà per 20 anni.

Soprattutto in primavera, potrebbero esserci, anche in Italia, delle rivolte, tentativi di abbattere il potere, grandi manifestazioni, potenti rivendicazioni per migliorare le condizioni di vita. 

Ricordiamo che l’ultimo passaggio del pianeta in Acquario – da aprile 1777 al dicembre 1798 – ha portato cambiamenti radicali nell’ordine sociale e nei diritti pubblici. Tra cui: la ratifica della costituzione americana, la rivoluzione industriale, l’Illuminismo e la Rivoluzione francese.

La speranza è che l’arrivo di Saturno in Pesci riesca a mettere un po’ di ordine in questo caos, a placare gli animi e a riportare alla ragione gli uomini, i popoli e soprattutto i governi delle nazioni. Con questo transito del pianeta del Tempo l’attenzione dei politici dovrebbe essere focalizzata sul sociale, aiutare gli altri, sostenere i più deboli.

Lo faranno? Giove in Toro, dal 16 maggio 2023, potrebbe dare un colpo d’acceleratore alla consapevolezza. In questo segno pacifico, il pianeta rappresenta un invito alla realizzazione, alla prosperità e al godimento della vita, evoca il rafforzamento del legame con la terra, con la natura.

Ma contrastando tutto questo, dice l’Oroscopo, può anche accendere una miccia: esattamente a maggio (intorno al 19) quando sarà in dissonanza con Plutone e potrebbe far esplodere le tensioni, scatenare guerre. E’ indubbio che anche per quanto riguarda l’ecosistema e per prevenire eventuali rischi sul pianeta Terra serve un cambiamento di coscienza.

Speriamo che il transito di Plutone imponga un maggior rispetto della natura, trovando un più giusto equilibrio con la tecnologia. In negativo, il rischio è che porti inoltre a un’eccessiva immersione nel virtuale, rischiando di far prendere ai social media il controllo della nostra vita e della politica.

Nel 2023 capiremo se l’umanità è all’altezza del compito di prendersi per mano, mantenere la pace e costruire un mondo più attento e consapevole per tutti. 

Oroscopo 2023, Caterina Galloni, i 12 segni, decade per decade. Per vedere il vostro oroscopo personalizzato cliccate qui