Oroscopo Pesci di oggi 28 novembre 2018. Caterina Galloni: dire un no…

Pubblicato il 28 novembre 2018 9:01 | Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2018 9:18
Oroscopo Pesci di domani 28 novembre 2018. Caterina Galloni: dire un no...

Oroscopo Pesci di domani 28 novembre 2018. Caterina Galloni: dire un no…

Oroscopo del 28 novembre 2018 per i nati sotto il segno dei Pesci ((20 febbraio-20 marzo): dire un no…

Potrebbero chiedervi una mano, un favore e, per una volta, non vi andrà di farlo. Dite no, ci mancherebbe, ma senza invorticarvi in spiegazioni. Rifiutate senza giustificarvi. Se doveste accettare vi innervosireste e finereste col detestare la persona. Non è meglio dire subito un bel “no”?

Per previsioni personalizzate potete entrare in contatto diretto con Caterina Galloni, scrivendo a: caterinagalloni11@gmail.com

 
 
 

I Pesci nel 2018.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nel 2017 vi siete scontrati con delle delusioni che hanno lasciato un gusto amaro ma quest’anno entrate in nuovo ciclo di realizzazione, siete pronti ad ampliare gli orizzonti, applicare le lezioni tratte dalle esperienze recenti, raccogliere le sfide e realizzare le ambizioni! Il lavoro è al centro della scena, farete di tutto, non lesinerete l’impegno per concretizzare ideali e progetti e, all’occorrenza, anche correre qualche rischio. Buone opportunità anche per chi è in cerca di un impiego. Denaro: dite pure addio alla sindrome mani bucate. Nel 2018 sarete più oculati e gestirete al meglio il budget, non prenderete decisioni avventate. Amore: è col partner, che nei momenti più impegnativi dell’anno ritroverete serenità, dolcezza e tranquillità; se siete in crisi, potreste proporre la classica pausa di riflessione ma, in realtà, dare il via a una separazione che vi sembrerà una liberazione. Soli: l’amore brilla, ci sono parecchi incontri entusiasmanti ma attenzione a scegliere il partner giusto per non ricadere negli errori di sempre. Forma psicofisica: è eccellente! Ed è l’anno giusto per ricaricarvi di energie positive ed, eventualmente, uscire definitivamente fuori da patologie croniche.