Oroscopo Vergine oggi 2 settembre 2018. Caterina Galloni: non è tutto urgente…

Pubblicato il 2 settembre 2018 7:37 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2018 9:23
Oroscopo Vergine domani 2 settembre 2018. Caterina Galloni: non è tutto urgente...

Oroscopo Vergine domani 2 settembre 2018. Caterina Galloni: non è tutto urgente…

Oroscopo del 2 settembre 2018 per i nati sotto il segno della Vergine:
non è tutto urgente…

Oggi prendete tutto a cuore, anche le minime cose e ciò non potrà che affaticarvi mentalmente. Non è tutto urgente e importante come pensate… E’ pur vero che sempre, qualsiasi cosa dobbiate fare, ai vostri occhi è inderogabile ed è proprio questa una delle cause del nervosismo interiore, dell’inquietudine che prendono il sopravvento quando pensate di non avere abbastanza tempo. Evitate di fare più cose nello stesso momento!

Per previsioni personalizzate potete entrare in contatto diretto con Caterina Galloni, scrivendo a: caterinagalloni11@gmail.com

5 x 1000

La Vergine nel 2018.

Che anno, questo 2018! Avete il sostegno di Giove, Saturno, Urano e Plutone, il che vuol dire allargare il raggio d’azione in tutti i settori della vostra vita. Avrete trilioni di cose da fare, da iniziare e lascerete alle spalle situazioni che ormai hanno fatto il loro tempo. Nel lavoro sarete più efficienti che mai, qualsiasi obbiettivo sarà raggiunto con determinazione. Non è escluso un cambiamento, dunque, oppure un trasferimento o, ancora una trasformazione delle mansioni, una promozione. Denaro: ciao ciao difficoltà, manterrete in equilibrio il budget e attraverso un contratto di lavoro, guadagnerete di più. L’amore progredisce di pari passo, il rapporto di coppia evolve nella migliore delle direzioni. Soli, visto che siete più socievoli ed estroversi, la vita sociale sarà più intensa e avrete l’occasione di fare l’incontro della vita: una persona che vi corrisponde, con cui c’è perfetta sintonia. E in molti, nel 2018, vi sposerete, creerete una famiglia! Splendida la forma psicofisica, avrete la possibilità di sbarazzarvi di patologie croniche, ma evitate di chiedere troppo a voi stessi: le energie non sono inesauribili.