Alessandro Borghese e la proposta alla moglie: “È successo in aereo, durante una turbolenza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2020 16:11 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2020 16:11

Alessandro Borghese e la proposta alla moglie: “È successo in aereo, durante una turbolenza”

Alessandro Borghese ha rivelato come ha fatto la proposta alla moglie. Il tutto è nato da un equivoco, durante un volo aereo.

Alessandro Borghese è sposato con Wilma Oliverio, che lo ha reso padre di due figlie, Alexandra e Arizona. A proposito delle nozze, il cuoco ha raccontato un aneddoto divertente e alquanto curioso. 

Ospite da Silvia Toffanin a “Verissimo”, tempo fa, Alessandro Borghese ha spiegato che le intenzioni di sposare la sua attuale moglie c’erano tutte. Soltanto che ogni volta, per un motivo o un altro, lui tendeva a rimandare la decisione. “Eravamo partiti per un viaggio, poi in aereo c’erano un po’ di turbolenze, c’erano a bordo delle signore un po’ agitate perché l’aereo ballava parecchio, così ho visto dei posti liberi e le ho detto ‘Wilma ci spostiamo?’, ma lei ha capito ‘Wilma ci sposiamo?’ e mi è saltata addosso dicendo di sì”.  “Io ero un po’ sorpreso dal fatto che sono per spostarci c’era tutta questa emozione”. Poi ha aggiunto: “Per non deluderla alla fine l’ho sposata”.

Sempre parlando della nozze Borghese ha confessato che la torta nuziale non si è rivelata proprio all’altezza delle aspettative: “Doveva essere un meteorite in un prato, invece il grigio scuro, non so perché, era più vicino al marrone…”. E Silvia Toffanin divertita ha replicato: “Va beh, ma porta fortuna”.

Alessandro Borghese e la ricetta per tenersi in forma

In un’altra intervista, concessa ad “Ok Salute e Benessere”, lo chef ha ammesso la sua passione sfrenata per la pasta. E a chi gli chiede come fa a tenersi in forma, svela la sua ricetta segreta: “Per bruciare le calorie da pastasciuttaro, rispondo che il mio sport preferito è fare l’amore con mia moglie. Niente corsetta al parco, niente yoga, niente partita di calcetto. Tutt’al più, quando il tempo me lo permette, mi concedo qualche giro in pista con la macchina da corsa”. (fonte VERISSIMO)